News

Due membri dell’equipaggio di Sea Shepherd arrestati nelle Isole Faroe con l’aiuto della Marina Militare Danese

Sea ShepherdDue volontari, membri dell’equipaggio della nave di Sea Shepherd, Sam Simon, sono stati arrestati nelle Isole Faroe.

Susan Larsen, americana, pilota del motoscafo Farley e Tom Strerath, tedesco, navigatore dello stesso motoscafo, sono stati arrestati alle 09:00 circa, ora locale, di ieri mattina.

L’incidente si è verificato a seguito di un tentativo di grindadráp, appena a nord di Klaksvik, nel nord-est dell’arcipelago.
Poco prima dell’incidente, la Sam Simon e il Farley stavano investigando su una flottiglia di circa 15 imbarcazioni locali, in rotta verso nord, oltre Klaksvík. La nave della Marina Militare Danese, l’HDMS Triton, si trovava anch’essa nella zona.

Anche se Sea Shepherd non aveva individuato alcun Globicefalo in quell’area, questo tipo di attività è generalmente indicativo di una caccia ai cetacei.

Poco dopo la flottiglia di barche ha smesso di dirigersi verso nord e in quel momento anche la Sam Simon e il Farley hanno smesso di muoversi.

Una delle piccole imbarcazioni della flottiglia si è avvicinata alla prua della Sam Simon, muovendosi a sud, lungo il lato di babordo della nave conservazionista, verso la sua poppa. L’equipaggio a bordo della piccola imbarcazione ha gettato intenzionalmente una corda nel propulsore della Sam Simon, disabilitando la nave di Sea Shepherd.

In quel momento, il Farley si trovava a circa un miglio nautico dal lato di babordo della Sam Simon. La polizia feringia è ovviamente salita a bordo del motoscafo, ha arrestato i due volontari e da allora li trattiene presso la stazione di polizia di Klaksvík.

Il Capitano della Sam Simon, Adam Meyerson, ha chiesto conferma alla Marina Militare Danese dell’arresto dei membri di equipaggio del motoscafo. L’HDMS Triton ha risposto dicendo che non era loro compito “svolgere le funzioni di polizia” e ha consigliato al Capitano Meyerson di contattare la polizia locale per ulteriori informazioni.

Nonostante questa risposta, la Triton si è posizionata tra la Sam Simon e il motoscafo, in modo che il Farley non fosse più visibile all’equipaggio della Sam Simon.

Rosie Künneke, Leader del Team di terra di Sea Shepherd, ha contattato la polizia locale per verificare se i due membri di equipaggio fossero stati arrestati. La conferma è arrivata e la polizia ha dichiarato di aver proceduto all’arresto perché l’equipaggio di Sea Shepherd si trovava “dentro l’area della grind”.

Il Capitano Meyerson ha chiesto alla Marina Danese se fosse stata chiamata una grindadráp, ma nessuna conferma è stata data al momento della richiesta.

Il Capitano Meyerson ha anche chiesto alla Triton la conferma della confisca del motoscafo Farley. Anche in questo caso nessuna conferma è stata data, ma Sea Shepherd ritiene che questo sia avvenuto.

“Oggi ho richiesto più volte informazioni alla Marina Militare Danese, se fosse stata chiamata una grindadráp, se il nostro equipaggio fosse stato arrestato e se il motoscafo Farley fosse stato confiscato. Ogni volta le mie richieste sono rimaste senza risposta. Nonostante le dichiarazioni contrarie, è chiaro che la Triton è intimamente coinvolta negli arresti di oggi e che la Marina Danese è profondamente collusa con la grindadráp “, ha detto il Capitano Meyerson.

I media locali hanno riferito che i cacciatori di cetacei locali avevano individuato un branco di globicefali e stavano tentando di accerchiarlo. Tuttavia, pare che il branco sia riuscio a fuggire e che la grindadráp non abbia avuto luogo.

La Künneke ha confermato che un rappresentante legale è stato chiamato ad agire per difendere i volontari di Sea Shepherd arrestati.

“Dato che non c’è stata alcuna grindadráp, sembra proprio che i nostri membri di equipaggio siano stati arrestati senza alcun motivo. La polizia non rilascia dichiarazioni al momento, ma dato che non c’è alcun motivo evidente per l’arresto siamo fiduciosi che i due volontari saranno rilasciati a breve”, ha detto la Künneke.

Pur essendo uno stato contrario alla caccia ai cetacei, membro dell’Unione Europea, soggetto alle leggi che vietano il massacro dei cetacei, la Danimarca continua a mostrare il suo sostegno e a dare la propria collaborazione ai cacciatori di cetacei delle Faroe.

Sea Shepherd si trova attualmente nelle Isole Faroe per la sua sesta campagna in difesa dei Globicefali, Operazione Sleppid Grindin

Leave a Reply