Il visionario Mondo di Louis Wain

Luis Wain

Un film sulla vita di un innovatore in materia di animali domestici, Louis Wain.
Nato a Londra nel 1860 oltre a fare diversi lavori e avere interessi molto eclettici la principale dote del suo ingegno la mise disegnando I gatti in versione antropomorfica cioe’ illustrandoli come esseri umani intenti a fare le cose che gli esseri umani fanno di solito.

Il film e’ con il candidato all’Oscar (per The Imitation Game), l’alto e longilineo Benedict Cumberbatch (noto anche per la serie che ha modernizzato tecnologicamente Sherlock Holmes) e riesce a rendere giustizia a Louis Wain come artifice della addomesticazione dei gatti.

Fino alla sua epoca solo I cani venivano considerati domestici mentre I gatti erano considerati selvaggi, poco affidabili e legati a stregonerie e stupide credenze (incluso quello che rimane anche ai giorni nostri il malocchio del gatto nero). Louis divenne celebre e andò anche negli Stati Uniti per portare il messaggio nel frattempo manteneva le sue sorelle e amò alla follia la moglie che morì molto giovane lasciandolo a se stesso e alla sua progressive pazzia.

Il film si apre alla Fiera del bestiame di Amburgo dove Louis disegna gli animali presenti, incluso un toro che quasi lo incorna. Lavora poi come illustrator al London News dove pian piano si guadagna la curiosità dei lettori.

Il film e’ stato messo a novembre in streaming su Amazon Prime ed ha ottenuto un grande riscontro dai critici internazionali. Il suo capo al giornale e’ interpretato da Toby Jones che forse qualcuno ricorderà in una biografia di Truman Capote dal titolo Infamous che aveva fatto seguito a quella piu’ famosa interpretata, Oscar compreso, dal compianto Philip Seymour Hoffman.
Il regista e’ Will Sharpe un attore inglese di origini giapponesi che ha creato una atmosfera anche surreale in linea col personaggio.

Una delle trovate del film e’ che quando Louis parla ai gatti ci sono delle didascalie di quello che loro pensano o direbbero. I gatti disegnati da Louis Wain erano tipicamente con occhi grandi intenti a leggere il giornale, fumare la pipa, usare gli occhiali, una cosa che ora a noi sembra molto normale.
Ma cio’ e’ dovuto a tutti gli illustrator che si sono ispirati a Wain, quindi tanto di cappello a Wain che ha contribuito radicalmente all’inserimento nel tessuto sociale di tutti I feline che amiamo e adoriamo ancora oggi. (TZN)

Radio Bau Consiglia

In Vacanza con Radio Bau e Sinaviga.it

La Collaborazione con SINAVIGA.IT nasce per progettare le proprie vacanze con il cane grazie ai nostri consigli.