Gossip

La menzogna va’ a Caccia!!!


Bhe!!! Cosa e’ quella faccia??? Non lo sapete che la Caccia fa’ bene?
Certo fa’ un gran bene alle Casse delle Testate giornalistiche, poiche’ di fronte ai soldi in Italia si puo’ sempre cambiare idea.
E lo dice grande e grosso anche il “Corriere della Sera” di oggi che accoltella i suoi affezzionati alla pagina del Corriere Animali con un gigante “Caccia se la conosci … la rispetti”
Non sentivo una puttanata cosi’ grande dai tempi che Madonna, annoiatissima da quando viveva a Londra, dopo aver acquistato un Parco per cacciare tranquillamente per i fatti suoi, ha dichiarato “da quando vado a caccia, ho imparato a rispettare gli animali”.
Se per rispettare un essere vivente bisogna prenderlo a colpi di carabina, non auguro rispetto a nessuno, tanta felicita’ e lunga vita, come si diceva una volta, magari si!
Mi lascia perplesso, davvero molto l’articolo su “Corriere Animali” del 12 Ottobre dove con le ginocchia sui ceci, ed una mano sul cuore ci si dilunga sulla violenza subita dai Pettirossi (uccisi) vittime del bracconaggio, per un piatto di “polenta ed osei”, e poi oggi…
o forse i Pettirossi, sono morti di vecchiaia??? Non vi frega nulla degli animali, vabbhe!?!?!
Facciamone una questione di rispetto umano allora; come ???
Si la Caccia colpisce anche gli esseri umani, li colpisce nel senso di sparati con la carabina!!!! Ma allora sul giornale leggete di Calcio e basta????
Dal 1 Settembre ad oggi, sono 64 le vittime della Caccia, divise in 16 deceduti e 48 feriti a sua volta sono ben 18 le vittime tra la gente comune (non coinvolta in attivita’ venatoria) tra i feriti ci sono anche 3 bambini! (dati dell’Associazione Vittime della Caccia)
Allora, forse….MA FORSE in tutto questo c’e’ qualcosa che non va’!!!
Quando basta comperare uno spazio per vanificare un credo etico e morale davvero, DAVVERO dobbiamo farci piu’ di qualche domanda. (Davide Cavalieri)

Tags: , , , ,

4 Comments

  1. Il Corriere, i cacciatori, gli adepti del dio denaro, Madonna e tutti quelli che cercano ragioni, assiomi e principi matematici per giustificare l’omicidio di poveri esseri viventi, ossia I Dementi: se li conosci…li ammazzi! (senza farsi domande perchè non ci sarebbero risposte plausibili, sono da far fuori e basta)

  2. andrea randaccio says:

    Penso che la sofferenza di un animale,sia identica a quella di un uomo,penso che il dolore di una frattura scomposta per un cervo o qualsiasi altro animale,in niente differisca da quella che proverei io,lo stesso dicasi per una fucilata a una coscia o al torace,non voglio ora disquisire sul valore della vita umana rispetto a quella animale,ma solo il pensiero di una sofferenza materiale mi mette in condizione di non concepire alcun divertimento ,se non di tipo perverso,a provocare sofferenza.Le altre motivazioni sono mere scuse per nascondere una nostra ineguatezza per il mondo in cui come ogni essere vivente siamo ospiti e principali inquilini, ma non PADRONI
    chi cavalca questa ondata di scuse,o ha poca sensibilita’ o un interesse personale forte,non credo a tutti questi unti che si sentono missionari nel mantenere un fittizzio equilibrio nel nostro ecosistema

Leave a Reply