Radio

LEAL – PROMUOVE L’OBIEZIONE DI COSCIENZA ALLA SPERIMENTAZIONE ANIMALE

I TUOI STUDI E IL TUO LAVORO POSSONO
NON MACCHIARSI DI SANGUE

A RadioBau c’e’ Gianmarco Prampolini, presidente LEAL, per promuove una delle iniziative LEAL più ‘ sensibile ma che soprattutto guardano al futuro, dando un colpo mancino alla sperimentazione animale. L’OBIEZIONE DI COSCIENZA che la 413/93 garantisce a tutti gli studenti universitari che studiano per diventare medici o ricercatori nel settore sanitario. Niente più mani sporche di sangue per aver studiato per SALVARE VITE UMANE o VITE ANIMALI!!!

LEGGE 413/93
art.1 – Diritto di obiezione di coscienza
I cittadini che, per obbedienza alla coscienza, nell’esercizio del diritto alle liberta’ di pensiero, coscienza e religione riconosciute dalla Dichiarazione Universale dei diritti dell’uomo, dalla Convenzione per la salvaguardia dei diritti civili e politici, si oppongono alla violenza su tutti igli esseri viventi, possono dichiarare la propria obiezione di coscienza ad ogni atto connesso con la sperimentazione animale
art.2 – Effetti della dichiarazione di obiezione di coscienza
I medici, i ricercatori ed il personale sanitario dei ruoli dei professionisti laureati, tecnici ed infermieristici, nonché studenti universatari interessati, che abbiano dichiarato la propria obiezione di coscienza, non sono tenuti a prendere parte direttamente alle attivita’ ed agli interventi specificamente e necessariamente diretti alle sperimentazione animale.

Va detto inoltre che proprio LEAL e’ promotrice di Borse di studio per la Ricerca senza animale, e che se solo per prova si potesse avere a disposizione i fondi destinati alla Sperimentazione Animale, per ampliare la Sperimentazione Alternativa i progressi sarebbero visibili e fruibili in breve tempo e si risparmierebbe la vita a tanti animali, spesso nati apposta per questo scopo.
www.leal.it

Puoi ascoltare l’intervista tutta con Gianmarco Prampolini qui, su Radiobau! (Davide Cavalieri)

Tags: , , , ,

Leave a Reply