Gossip

Blancanieves: la Biancaneve spagnola in bianco e nero…CHE GRONDA SANGUE

Grande fermento per domani sera SABATO 23 NOVEMBRE quando alle ore 21.00 presso il CINEMA MEXICOin Via Savona, 57 Milano verra’ proietatto il film BLANCANIEVES alla presenza del regista Pablo Berger.
Non so’, per cosa sono piu’ indignato; se per la trasformazione tragica in bianco e nero della storica favola di Biancaneve in un polpettone spagnolo improbabile, dalla storia surreale. Nel vano tentativo di raccontare una storia di CORRIDA imitando lo stile patinato di “The Artist” o solo del fatto che il film racconti una storia di Toreri!
Nel 2013, portare ancora una volta sul grande schermo un film sulla CORRIDA, impiegando tori veri per le riprese e’ surrealistisco gia’ cosi’… senza bisogno di imitare le trame di Almodovar!
Un orrore filmato rigorosamente su pellicola in bianco e nero, il tutto in nome dello solito trito e ritrito Patrimonio Culturale!
Gia’ nel Luglio 2011 mentre il film veniva girato infatti Plataforma Estrategia Animalista nota associazione attivista, famosa per il motto tortura non è CULTURA , aveva depositato una denuncia presso la Direzione Generale Ambiente della Comunità di Madrid (Zona di Protezione Animale) , che richiedeva la verifica dei fatti di seguito dettagliati , e l’avvio di opportuni procedimenti disciplinari , nei confronti dei responsabili della sparatoria , gli autori di abusi e della morte di tori.
Il 27 e 28 giugno 2011, Plataforma Estrategia Animalista era stata informata infatti che stavano tirando fuori i corpi di tori da combattimento in Plaza de Aranjuez ( Madrid) ,dopo le riprese di un film nell’ arena…
Si tenga inoltre conto che;
Ai sensi della Legge 1/1990 del 1 ° febbraio di Domestic Animal Protection e’ considerata infrazione grave : ” Le riprese di scene con gli animali per il cinema o la televisione che coinvolgono crudeltà o abuso sofferenza se non sono simulati (articolo 24.3.g ) .
Ed inoltre , la legge 32/2007 del 7 novembre per la cura degli animali nelle aziende , mezzi di trasporto , di prova e di sacrificio , considerata infrazione grave : “Utilizzo di animali in film, televisione , arte o pubblicità , anche con il permesso di autorità competente , quando si verifica la morte della stessa ( articolo 14.1.d ) .
Spero di avervi convinto a presentarVi a questa proiezione degna di dissenso per i valori piu’ alti della dignita’ degli animali sacrificati per un film…un brutto film, noioso, muto ed in B/N. Mi raccomando e’ di rigore l’abito scuro. (Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply