Manifestazioni

Gattoni Animati! …miao!


WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto di Milano
Viale Campania, 12 – Milano
Info: 02 49524744 – www.museowow.it – Dal martedì al venerdì: dalle 15.00 alle 19.00. Sabato e domenica: dalle 15.00 alle 20.00. Lunedì chiuso
10 febbraio – 4 marzo 2012
Per decisione delle più importanti associazioni feline nazionali, il 17 febbraio è stata dichiarata la Giornata Nazionale del Gatto. Ogni città celebra la ricorrenza con mostre e incontri dedicati all’animale che Leonardo da Vinci ebbe a definire “il capolavoro della Natura”.
A Milano sono l’Associazione Atelier Gluck Arte e WOW Spazio Fumetto – Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine Animata di Milano a festeggiare con la mostra GATTONI ANIMATI dedicata ai mici protagonisti delle più amate serie a cartoni animati, da Garfield a Silvestro, da Tom agli Aristogatti, dal classico Felix (1919) all’ultimo arrivato, il Gatto con gli Stivali (2011). Una mostra che non poteva trovare collocazione migliore delle sale colorate di WOW Spazio Fumetto per un mese tutto dedicato ai gattoni animati con un omaggio speciale ai gatti neri proprio il 17 febbraio, che quest’anno cade di
venerdì!
WOW Spazio Fumetto è il Museo del Fumetto, dell’Illustrazione e dell’Immagine animata gestito dalla Fondazione Franco Fossati e ospitato nel prestigioso stabile di Viale Campania 12, già ex Fabbrica Motta, messo a disposizione dal Comune di Milano.
La mostra Attraverso un percorso tematico la mostra conduce il visitatore alla scoperta di vizi e virtù di 44 gatti (non poteva essere altrimenti) protagonisti dei film d’animazione e delle serie a cartoni animati più amate di ogni tempo. Dal mitico Felix, che negli anni Venti occupava il cuore degli americani prima di
venire spodestato da Topolino, fino all’ultimo nato, il Gatto con gli Stivali, compagno di viaggi dell’orco Shrek e ora protagonista di un fortunato film tutto suo. Il tutto passando per la surreale Krazy Cat (oggetto del desiderio del topo Ignatz lanciatore di mattoni), l’irriducibile Tom (cacciatore di Jerry),
l’imbranato Silvestro (nemico giurato di Speedy Gonzales e Titti), il pigro Garfield, i simpatici Aristogatti, il tenero Oliver (protagonista dell’adattamento miciesco-disneyano di un classico della letteratura come “Oliver Twist”), il perfido Gambadilegno (nemico di Topolino), l’impudente Stregatto che in “Alice nel Paese delle Meraviglie” compare e scopare lasciando sorrisi galleggianti nell’aria, gli antipaticissimi Si e Am che rendono la vita difficile alla cagnolina Lilli, il buon Zorba che aiuta la Gabbianella a imparare a volare nell’italianissimo film di Enzo d’Alò, fino a quell’impudente di
Fritz che negli anni Settanta scandalizzò gli Stati Uniti con le sue avventure un po’ sporcaccione.
Insomma, una gatteria animata che non mancherà di riservare qualche citazione straordinaria, come l’omaggio a Oscar, il Supertelegattone che per tutti gli anni Ottanta ha salutato le domeniche degli italiani dagli schermi di Canale5. Non mancheranno i gatti del Sol Levante, protagonisti degli anime, i
cartoni giapponesi, come Torakiki e Micia (Hello Spank), Hello Kitty, Giuliano (goloso micione rosso in “Kiss Me Licia”), Doraemon il gatto robot proveniente dal futuro, Meowth (gatto versione Pokémon).
E ancora Birba (la gatta malvagia irriducibile cacciatrice di Puffi), Grattachecca (“cartone animato due volte” essendo protagonista del cartone più amato da Bart Simpson), il dispettoso e saccente Isidoro, il piccolo Figaro (tenero micino nero di Pinocchio), la supponente Mittens (amica del
supercagnolino Bolt), la sfortunata Penelope (la gattina nera letteralmente assediata dalla puzzola Pepe), il terrore dei topi Mr. Jinks, il boss del vicolo Top Cat e tanti altri. E ultimi, ma solo in ordine cronologico, i gatti animati del web, con in testa il fenomeno Simon’s Cat che dopo aver conquistato il regno Unito e gli Stati Uniti sta spopolando anche in Italia. Insomma, tutti gatti “a cartoni” che da quasi cento anni ci raccontano a modo loro uno straordinario mondo felino fatto di pigrizia, astuzia, caccia, ostinazione, appetito insaziabile, affetto velato da un pizzico di irresistibile egoismo, un po’ di
malinconia e… tanto, tanto divertimento.

Tags: , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply