Comunicato Stampa

Convivere con gli orsi, in sicurezza: guida pratica della LAV

Gli orsi sono maestosi animali selvatici che possono percorrere anche 20 km al giorno ed è proprio per la loro natura di animali selvatici che, ad esempio, l’Orso M49 poche settimane fa è fuggito,
per la seconda volta, dalla prigione del Casteller in Trentino.
Conoscere gli orsi e rispettare la loro natura, è la 1° fondamentale regola per una convivenza pacifica con questi magnifici animali.

 


Ecco una Guida pratica, fornita dalla LAV, ai comportamenti corretti da mettere in atto se si incontra un orso:

– avete la fortuna di intravedere l’orso in lontananza, rimanete fermi a osservarlo. Non avvicinatevi mai e rimanete sempre a distanza di sicurezza, scegliendo di cambiare percorso per evitare di avvicinarsi.
– Per evitare di incontrare un orso sul vostro cammino, è sufficiente produrre dei rumori (es. parlare) in modo che l’animale percepisca la vostra presenza e si allontani.
– Se passeggiate con il vostro cane ricordate di tenerlo al guinzaglio e sotto controllo, perchè siete nell’habitat dell’orso ed è preferibile evitare che il vostro quattrozampe si avvicini troppo: questa curiosità potrebbe disturbare l’orso (o altri animali)! Rinunciate a frequentare zone insieme al vostro cane dove sono state segnalate mamme orse con i loro piccoli.
– Non avvicinatevi mai ai cuccioli di un orso. Allontanatevi subito perché la loro madre sarà probabilmente vicina e potrebbe reagire a protezione dei suoi piccoli, come farebbe una mamma di qualsiasi specie!
– Non date mai cibo ad animali selvatici e non abbandonate rifiuti organici nel bosco o nelle sue vicinanze, né nei pressi di rifugi. Tutti i rifiuti devono essere riportati a casa, oppure depositati in bidoni della spazzatura non accessibili agli animali selvatici. È molto importante che gli orsi non associno fonti alimentari con la presenza umana, per evitare conflitti.
– In caso di improvviso incontro con un orso a distanza ridotta, mantenete la calma e non urlate, ma parlate per farvi riconoscere. Non lanciate contro l’orso pietre o bastoni, non scappate di corsa e non arrampicatevi su un albero perchè questi comportamenti lo metterebbero in allarme. Rimanete fermi e calmi: se l’orso rimane fermo, allontanatevi lentamente, indietreggiando o muovendovi lateralmente. Se l’orso dovesse seguirvi, fermatevi e mantenete la vostra posizione.
– Gli orsi non attaccano l’uomo come preda, ma potrebbero farlo per difendersi, ecco perchè occorre muoversi con prudenza nel suo habitat evitando di avvicinarsi all’orso. Nel raro e malaugurato caso di un attacco, rimanete immobili: con grande probabilità l’orso si fermerà vicino a voi senza alcun contatto fisico. Se l’attacco dovesse arrivare al contatto, distendetevi a terra a faccia in giù, coprendovi il collo con le mani. Rialzatevi solo quando l’orso si sarà allontanato e segnalate l’accaduto al Parco e ai Carabinieri-Forestali.

Ufficio stampa LAV tel. 064461325 -339 1742586 www.lav.it

Tags: , , ,

Leave a Reply