Radio

Animal Equality; chiudiamo per sempre i Wet Market

Si calcola che in Cina, ogni giorno, vengano uccisi circa 30.000 cani per la loro carne o per la loro pelliccia, un commercio che vale più di 10 milioni di euro l’anno.


Gli investigatori di Animal Equality  hanno smascherato e portato all’attenzione del pubblico e dei media questa crudele industria: grazie alle nostre inchieste, sono stati chiusi un macello e ben 33 rivenditori di carne di cane per violazione delle normative igienico-sanitarie.
Da pochi giorni è pubblica la notizia che aspettavamo da tanto: dopo il divieto imposto dalla città di Shenzhen, il Ministero dell’Agricoltura cinese ha divulgato una nota ufficiale secondo cui cani e gatti sarebbero stati tolti dalla lista degli animali commestibili… in tutta la Cina!
Se la notizia fosse confermata e la legge approvata, si tratterebbe di una grande vittoria per gli animali, ma non solo: sarebbe un primo, fondamentale segnale di apertura delle autorità cinesi al cambiamento che in tanti chiedono a gran voce.

Un cambiamento che ci auguriamo arrivi anche per tutti quegli animali che vengono venduti vivi e macellati sul posto nei Wet Market, di cui stiamo chiedendo l’abolizione tramite la nostra petizione rivolta all’ONU, non solo in Cina ma in tutto il mondo.

Animal Equality si batte per la difesa di TUTTI gli animali allevati e uccisi a scopo alimentare. Abbiamo bisogno di rimanere uniti per far sentire la loro voce: solo così cambiamo la storia.

Tags: , ,

Leave a Reply