News

E’ Sciacca ogni giorno in Sicilia!

Domenica pomeriggio parlando con una donna incontrata alla manifestazione di Milano per protestare contro quanto successo ai cani di Sciacca ed in generale in Sicilia, ho detto “non ho voglia”…
E… non ho voglia ancora adesso. Non ho voglia di prendere questo discorso che parla di gesti violenti, di  polpette avvelenate, di bande di cani randagi lasciati in balia di se stessi, un discorso fatto di gente che si fa’ giustizia da sola perche’ ha paura;  per se stessi o per la figlia che mentre torna a casa da scuola si imbatta in una muta di cani e…  non sa’ cosa fare e non si sa’ poi… come va’ a finire…
Non ho voglia,  perche’ queste cose non dovrebbero succedere e basta e non dovrebbe quindi essere necessario parlarne!

Da quale parte iniziamo, da Sciacca direi, dal mattino che ci siamo alzati e i Social erano invasi dalle foto dei 30/40 cani morti avvelenati a Sciacca.
Che colpo al cuore! Come se avessero ucciso il nostro cane, il nostro gatto o un gatto di una colonia cui ci prendiamo cura, un cane che abbiamo aiutato, insomma un nostro animale.
Questo perche’ per noi, e per noi intendo “quelli che amano gli animali e fanno qualcosa”,  ogni animale e’ sempre un pezzo di cuore.
Che si tratti del cane del nostro vicino o che siano i cani randagi in sicilia…  bravi noi, peccato che non si riesca a fare tutto, peccato che il nostro voler bene non basti!

Il discorso che man mano salira’ di tono,  non e’ gradevole, vi avviso
Ce lo raccontano i volontari e le volontarie in Sicilia, Claudia e Stella neanche si conoscono, eppure iniziano la loro intervista con le stesse parole “i fatti di Sciacca sono all’ordine del giorno per noi “
Ogni giorno per strada si trova qualche cane o gatto morto, perche’ non tutti amano gli animali e c’e’ chi mostra piu intolleranza degli altri.

Deve essere dura la vita di chi ama gli animali in Sicilia, una vita che va’ a scontrarsi contro la realta’ di cani senza controllo, senza un vero e proprio “piano” per il controllo, ne delle nascite,  ne della gestione dei cani che girano in vari branchi per l’intera regione
Considerata l’insana tendenza a non sterilizzare nessun genere di cane “per non ledere la loro dignita’” e’ facile  capire che i cani di proprieta’,  quando sfuggano al controllo si accoppino con altre cani di passaggio e/o di altri proprietari di cani che a sua volta si “disferrano” dei piccoli in maniera facile e superficiale, la stessa con cui dedidono di NON STERILIZZARE!

La situazione e’ fuori controllo, da tempo!
Le istituzioni non intervengono in nessun modo sui cani randagi.
I Volontari fanno quello che possono, i cittadini anche….

A seguito di quanto successo a Sciacca, c’e’ chi si e’ sentito legittimato a “farsi giustizia da solo” e gli avvelenamenti hanno preso piede, e’ facile e giusto dire NON SI FA COSI’, ma per un attimo pensate a cosa provereste ogni singolo giorno ad avere paura a portare il cane a sporcare sotto casa, perche’ in zona c’e’ una muta di cani che gira…
Vi siete mai imbattuti in una muta di cani, sapreste come comportarvi? Io no, sono sincero!

A fatica ho imparato ad avvicinarmi ai cani che incontro ogni giorno, figuriamoci ad una muta di cani… ci sara’ un capo, devo stare fermo, scappo, abbasso lo sguardo, prendo i croccantini nello zaino, gli sparo ???

Una cosa e’ certa, di tutta questa storia dei cani avvelenati in sicilia, sappiamo poco, poco e distorto appena quello che ci viene riferito, spesso raccontato da “qualcuno” in un attimo di rabbia, o cercando di nascondere i fatti propri.
Di sicuro e’ vero c’e’ , che non sono stati presi provvedimenti previsti dalla legge nei confronti di questi cani che sono stati avvelenati, come e’ sicuro che chi li ha avvelenati ha commesso uno degli atti piu vili al mondo “avvelenare nutrendo un vagabondo”
Di sicuro da ora in poi c’e’ poco, perche’ temo non verra’ fatta chiarezza, non verranno presi provvedimenti, anche se qualcuno ha detto che “l’animalismo e’ il piu grande business d’italia”  sono certo che voglia approfittare di questo business.

Stella, salutandomi al termine della nostra interminabile conversazione mi dice, quanto si sente sconfitta ogni volta per strada vede due cani che si accoppiano… da li nasceranno dei cuccioli che hanno solo due opportunita’
– Finire in un canile lager
– Morire per mano di qualcuno

(Davide Cavalieri)

Tags: , , , ,

Leave a Reply