Cinema

THE LAST PIG

THE LAST PIG

Per oltre 10 anni Bob Comis è stato un allevatore di maiali.
Un allevatore bio, di quelli che i “suoi animali” li trattava bene, li lasciava liberi di razzolare, li alimentava in maniera sana e naturale.
Li rispettava, nel suo modo di vedere le cose.
Fino a quando, un giorno, una volta alla settimana, li portava al macello dove venivano uccisi per finire nel piatto di qualcuno.
Ma, col passare del tempo, Bob ha iniziato a sentire che qualcosa non andava.
Che il suo rapporto con questi animali era “distorto”, “perverso”, “sbagliato

Dal 24 al 28 ottobre presso il Cinema Spazio Oberdan Milano, Fondazione Cineteca Italiana propone in anteprima per Milano The Last Pig di Allison Argo (2017), un film semplice ma di grande intensità, in concorso all’ultimo festival Cinemabiente di Torino 2017 (dove ha vinto una menzione speciale).
The Last Pig è un fulminante e inequivocabile ritratto di Bob, il protagonista, e dei suoi maialini neri, zampette bianche e orecchie frastagliate, i cui occhi vividi sembrano interrogarci senza sosta.
Il tema centrale è infatti il dubbio etico di Bob, che ama i suoi animali, al punto da rifiutarne emotivamente il destino tragico, ma che poi, nella pratica, accompagna alla morte per macellazione.
Il pregio autentico del film è quello di riuscire a registrare una realtà nel suo farsi, a coglierla senza imporre una tesi di fondo, alla maniera del grande Frederick Wiseman, elevando la forma documentario a una composizione mai retorica modulata su un’inquadratura ad altezza maiale che lascia stupefatti.

Fondatrice della ArgoFilms, Allison Argo si è impegnata nella realizzazione di documentari a carattere etico e ambientalista.
Ha vinto diversi premi Emmy per i film Keepers of the Wild (1992), The Last Frog (1996), The Secret Life of Cats (1999), The Urban Elephant (2000) e Chimpanzees: An Unnatural History (2006).
Alla proiezione di martedì 24 ottobre alle ore 21.15 saranno presenti in sala la regista Allison Argo e Bob Comis, l’allevatore protagonista del film.

Tags: , , ,

Leave a Reply