Libri / Radio

La Ciotola Veg di Mara Di Noia

LA CIOTOLA VEG – di MARA DI NOIA (Guido Tommasi Editore)

 

  “Questo libro per me e’ molto importante – inizia a raccontarci Maraperché puo’ aiutare le persone che vogliono cambiare le loro abitudini alimentari ad estendere la loro scelta anche ai loro amici animali di casa. Non sto parlando di “veganizzare” i nostri cani e gatti, ma di allargare le nostre abitudine alimentari senza derivati animali anche a loro. Nell’arco di questi anni della mia attivita’ professionale ho raccolto una ampia documentazione scientifica internazionale che riguarda proprio questo argomento, che confuta che non solo non facciamo nessun danno ai nostri animali, ma anzi andiamo a migliorare la loro qualita’ di vita.”

Sicuramente chi vive con un animale in casa, conosce bene gusti e vizi dei propri componenti pelosi della famiglia, mi viene in mente la mostra amica Paola Mattavelli che con i suoi Chihuahua ha il momento MELA, oppure ai bassottisti che condividono con i lo ro “bassi” una banana!
“E’ molto bello poter condividere il nostro cibo con i nostri animali, li fa sentire anche piu’ uniti – spiega Mara – in questo libro ho raccolto oltre a delle ricette che possiamo cucinare per tutta la famiglia (pelosi compresi) oltre a consigli e piccole regole da seguire. Non tutti i cibi che vanno bene per noi possono andare bene per i nostri cani. Ad esempio, le noci di Macadamia di cui siamo tanto ghiotti sono assolutamente sconsigliate per i nostri amici cani”

C’e’ sempre molto clamore quando si parla di una alimentazione alternativa per i nostri animali di casa,  si parla dei nostri animali di casa come dei terribili predatori …
“Partiamo dal cane, perché ne faccio cenno anche nel libro, il cane era inizialmente un carnivoro cugino del lupo. Ma oggi il nostro cane di casa ha un codice genetico diverso dal lupo, specie per quanto riguarda la parte che codificano la digestione degli amidi, questo dovuto alla convivenza con l’uomo. La scienza quindi ci dice che la convivenza ha cambiato il codice genetico del cane consentendogli di digerire gli amidi, di cui l’uomo fa uso. Questo per consentirgli di stare al nostro fianco.
Per quanto riguarda il gatto  e le sue caratteristiche etologiche, il gatto e’ un carnivoro e’ rimane un carnivoro! Va’ considerato il genere di vita che fa il nostro gatto di casa. Vive al caldo, sul parquet, dorme tutto il giorno, sicuramente non va’ a caccia e non si procura il cibo da solo. Gli unici gatti che vivono in liberta’ sono quelli delle colonie feline, e per la loro alimentazione ci pensano  le “mitiche gattare” . Quindi carnivoro predatore??  I nostri gatti vivono esclusivamente di cibo confezionato. Quindi la mia proposta e’ “perché non cucinare noi per i nostri gatti?” Va tenuto conto che il nostro micio domestico non e’ in grado di sintetizzare la Taurina, per cui dovremmo aggiungerla, a questo punto devo sottolineare che nel cibo industriale la Taurina e’ comunque aggiunta…”

L’intervista continua su Radiobau! (Davide Cavalieri)

 

Tags: , , ,

Leave a Reply