Radio

Bellezza Autunnale

autunno1Autunno, la sera della Natura.
La Primavera è il mattino cosmico della Natura, l’Estate il mezzodì, quando il sole sprigiona tutta la sua forza, l’Autunno corrisponde alla sera e l’Inverno alla notte, il momento della rigenerazione.
L’Autunno è la fase della nostra ‘rigenerazione passiva’, il momento di raccoglimento e di maggiore introspezione, sia a livello fisico che psichico.
Non ci si deve sentire in colpa se a fine estate cominciano a calarci le energie e sentiamo il bisogno di ritirarci un po’ dalla scena.
E’ assolutamente nella norma, una regola scritta dalla sapienza cosmica.
Infatti, in questo periodo dell’anno, le energie cosmiche cominciano a muoversi verso il basso e verso l’interno in un moto gravitazionale. L’organismo tende a perdere forze e a chiudersi. Ma non è soltanto come sembra: la forza non è affatto sparita!
autunnoSemplicemente si sta concentrando in profondità: nella terra, nei semi, dove non può essere dispersa.
Pensiamo ai colori incredibili di questa stagione: è un tripudio di tinte calde, di terra, di bosco e sottobosco… un arcobaleno di cromie incredibilmente affascinanti, senza eguali.
Il corpo, se in salute, dovrebbe entrare in armonia con questo ‘magico tramonto’ autunnale, adattandosi ed accogliendone le novità.
Anche perché non tutto sfiorisce, a cominciare dal mese di ottobre vedono la luce frutti che nascono solo in questo periodo dell’anno, ricchi di minerali e di vitamine come i funghi, le castagne, i primi agrumi.
L’Autunno è caratterizzato da un clima tendenzialmente secco, alternato a momenti di maggiore umidità; il freddo comincia a farsi sentire, le giornate si accorciano e fa buio presto; le serate, di contro, si fanno sempre più lunghe. E’ possibile che l’organismo faccia fatica ad adattarsi alle nuove energie del mese, in tal caso produrrà una sorta di ‘attrito biologico’ che finirà con l’indebolire le difese immunitarie. Proprio in questo periodo, infatti, cominciano con maggiore frequenza a presentarsi infezioni batteriche e virali: le prime influenze, vari sintomi da raffreddamento, come tosse, mal di gola, starnuti, catarri. Ed anche la nostra pelle si difende ispessendosi o lacerandosi, in caso di mancata elasticità e idratazione.
macolin_sur_bienne_magglingen_luci_e_nebbie_d_autunno_nel_boscoSecondo l’Antica Medicina Cinese, l’autunno è legato all’elemento Metallo, agli organi di scambio per eccellenza: Polmoni e Intestino crasso; che mettono in relazione l’interno dell’organismo con l’esterno. Sono, dunque, questi gli organi in assoluto più vulnerabili di cui dovremo prenderci particolarmente cura.
Da un punto di vista psichico sono in molti a collegare l’Autunno ad un calo dell’umore; in verità, è questa la stagione che meglio si presta alla cura di sé.
E’ la stagione in cui sono più gradite le tisane, gli infusi, i decotti, le zuppe calde di cereali e di legumi, le marmellate fatte in casa e gli sciroppi a base di miele o melassa, per prevenire i malesseri stagionali.
Ed è anche il momento della prevenzione, quello in cui è possibile attraverso i doni che la natura ci offre, rafforzare il sistema immunitario e il tono neurovegetativo avvalendoci di
piante forti, come l’Echinacea, l’Uncaria, la Betulla, la Spirea Olmaria; prodotti delle api come il miele, la pappa reale e la Propoli; come alternativa per i vegani la melassa.

VADEMECUM DELL’AUTUNNO
Orto-dautunno Rafforza le tue difese naturali con piante, frutta di stagione (alchechengi, ananas, arance, avocado, banane, bergamotti, cachi, castagne, cedri, Kiwi, limoni, mandaranci, mele, melograni, noci, nocciole, pere, pompelmi, uva) e verdura di stagione (barbabietole, carciofi, cardi, carote, catalogna, cavolfiori, cipolle, fagioli, funghi, lenticchie, porri, zucca), erbe aromatiche e spezie di stagione (aglio, alloro, aneto, cannella, chiodi di garofano, coriandolo, curcuma, noce moscata, origano, timo, zenzero) che ti aiuteranno a tonificare anche il tono dell’umore.

 Asseconda questo momento di transizione e di ‘abbandono’ depurando il tuo organismo da dentro e da fuori, attraverso peeling, fanghi, bagni e massaggi detossinanti.
 Proteggi i tuoi organi di senso, in particolare bocca e gola: le tue prime barriere.
 Previeni le influenze che in questo periodo – dopo la pausa estiva – si diffondono a macchia d’olio.
Prenditi cura delle tue ossa e delle articolazioni che risentono fortemente del clima umido, delle piogge autunnali e dell’alternarsi di secco-umido.
 Concediti dei momenti tutti tuoi in cui puoi meditare e cercare dentro di te la forza per affrontare il lungo inverno.
 Evita la troppa esposizione, il che non significa fare vita da eremita ma l’autunno predispone a momenti d’introspezione, alla lettura, all’ascolto di buona musica.
 Circondati di colori caldi, come quelli delle foglie che cadono, di aromi anti-malinconia e di fragranze appetitose e morbide consistenze (cibi ricchi di sapori e di profumi, come funghi, castagne, zucca, zuppe di legumi).

TRATTAMENTI DI BELLEZZA DELL’AUTUNNO
Spesso in autunno ricompaiono brufoli e punti neri che col sole dell’estate parevano essere scomparsi. Ma si tratta il più delle volte di una situazione illusoria, solo ‘di facciata’, l’abbronzatura e il sole hanno messo momentaneamente a tacere le problematiche dermiche, specie se non si affronta la faccenda seriamente con una depurazione interna, oltre che localizzata. Le prime settimane di ottobre sono le migliori per procedere in tal senso.

bardana-arctium-lappaLatte detergente detossinante. Cosa serve:
3 cucchiaini di yogurt di riso + 1 cucchiaino di farina di crusca + 1/2 cucchiaino di succo di limone + 2 gc. di o.e. di finocchio.
Come procedere:
Mescola lo yogurt e la crusca, aggiungi le gc. di o.e. nel succo di limone, quindi amalgama insieme tutti gli ingredienti fino ad ottenere una miscela corposa. Conserva in frigorifero la rimanenza per circa 1 settimana.

Tonico detossinante. Cosa serve:
5 ml. di aceto di sidro + 100 ml. di infuso di Bardana e Betulla + 2 gc. di o.e. di geranio + 2 gc. di o.e. di finocchio.
Metti l’aceto di sidro in una bottiglietta di vetro scuro. Aggiungi i 2 o.e. e agita bene, versa l’infuso e agita nuovamente.
Lascia riposare la miscela per una notte, quindi tampona il viso con la lozione e 2 dischetti di cotone. Conservato in frigorifero dura circa 1 settimana.

Maschera al pane contro l’acne – Cosa serve:
2 fette di pane integrale + la scorza di un limone biologico + 1 cucchiaio di miele biologico (meglio se di sulla) + 6 gc. di o.e. di Legno di cedro + 2 gc. di o.e. di Lavanda. Tosta il pane e frullalo fino a ridurlo in polvere. Aggiungi il miele, la scorza del limone e gli oli o.e. Applica a pelle pulita, evitando la zona perioculare, lascia agire per 10 minuti.
Prima di asportarla, massaggia la maschera con i polpastrelli umidi, quindi elimina il residuo con delle spugnette e acqua tiepida.
(Teresa Giulietti)

Tags: , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply