News

Poveri i Cani del Sud…

IMG_5639Mi ero ripromesso di fare il bravo, ed invece a distanza di qualche tempo, anche dopo sbollita la rabbia e la delusione, sono qui a pensarci e ripensarci… Devo proprio scriverlo questo articolo!
A Giugno Nonna Antonia (84 anni) esprime con sua figlia Graziella, il desiderio di avere di un cane tutto suo che le tenga compagnia quando Graziella non e’ lì da lei, del resto per le esigenze particolari (bagnetto, veterinario e simili) del nuovo venuto ci pensera’ comunque la figlia, che ogni giorno passa da sua madre.
Cosi’ Nonna Antonia si getta alla ricerca di un nuovo amico da accogliere in casa, va’ detto che in casa hanno sempre avuto cani e Graziella stessa e’ sempre accompagnata dalla sua Cagnolina Candy!
Ed ecco che girovagando su Facebook, Nonna Antonia identifica un musetto simpatico. Si tratta di una femminuccia, ed ha gia’ qualche anno di eta’, cosi’ non le richiedera’ troppa energia ed e’ disponibile subito.
Quando Graziella prima di tornare a casa sua passa da Nonna Antonia, si mette in contatto con il rifugio che ospita la cagnolina, la volontaria che si occupa delle adozioni risponde praticamente subito.

La cagnolina non e’ ancora sterilizzata, ma di questo se ne occuperanno loro, e quindi potra’ affrontare la staffetta appena guarita dall’operazione, certo c’e’ da pagare il viaggio e fare un offerta al Rifugio, ma per il resto e’ tutto ok!!!
Graziella quindi si fa i suoi calcoli, con 150€ la nuova amica pelosa raggiungera’ Monza.
Nasce subito simpatia fra la Volontaria e Graziella, si scambiano l’amicizia su Facebook ed iniziano a scriversi da Messenger che e’ più comodo, ma…

IMG_5558Dopo qualche messaggio, le cose iniziano a cambiare:
– La cagnolina non verra’ più sterilizzata dal Rifugio, “se la vuoi e’ cosi’ altrimenti cercatene un altra”
– E ci sarebbe da dare una mancia ai volontari che hanno salvato e recuperato la Piccola Cagnolina dalla strada, ed e’ cosi’ che si palesano 8/10 volontari per dire che l’avrebbero salvata loro.
A tal proposito ci sarebbe da dire, che io darei volentieri una mancia a chi ha ritrovato il cane che ho smarrito (e sarei molto generoso). Ma la mancia in questo caso, non l’ho ancora capita a distanza di mesi!

Rifacciamo i conti allora???
Circa 50€ a volontario=400€/500€, le famose 150€ che vanno a sommarsi a 350€ di prima visita e sterilizzazione della nuova venuta!
…cosa e’ successo nel frattempo???

Ma, ditemelo Voi. Forse la Volontaria ha visto che Graziella abita a Monza e fa’ la giornalista ed ha deciso di approfittare della situazione perché al Nord siamo tutti ricchi ed imbecilli??? O forse si comporta sempre cosi’ con tutti, il che non aggrava e/o non alleggerisce la gravita’ del comportamento.

Sapete come e’ finita? Nonna Antonia ha poi scelto un cane ospitato in Veneto!
Graziella ha dato una mancia al figlio di una conoscente che e’ andato a prenderlo in treno!
Poi ci si lamenta che nei canili del sud i cani muoiono di fame e non sanno come fare???
Che sia ben chiaro, non punto il dito contro nessuno in generale sia ben chiaro, ma sono certo che se la “signora Volontaria” in questione dovesse imbattersi in questo articolo, sapra’ riconoscersi!
(i nomi ed i luoghi sono di pura invenzione, la ricostruzione del fatto purtroppo no)
Davide Cavalieri

Tags: , , , , ,

Leave a Reply