News

Dog Eyes: da cane abbandonato a cane guida per i non vedenti

logo_mobileDOG EYES: IL PRIMO PROGRAMMA DI EDUCAZIONE CINOFILA CHE TRASFORMA I CANI ABBANDONATI IN GUIDE PER I NON VEDENTI
Milano, aprile 2016. Prende il via il progetto di crowdfunding di Acua per sostenere Dog Eyes, il primo programma sperimentale di educazione cinofila che mira a rivoluzionare la metodologia di formazione dei cani guida per i non vedenti, perché sostiene che tutti i cani, anche quelli abbandonati, possono riuscire a svolgere questo compito.

DUE PROBLEMI, UNA SOLUZIONE COMUNE: DOG EYES
Non tutti sanno che in Italia la lista d’attesa di un non vedente per ottenere un cane guida è molto lunga, in molti casi arriva fino ad oltre 1 anno.
Le richieste però continuano ad aumentare.
A ciò si aggiunge che solo alcune razze di cani tendono a essere preferite e considerate adatte per questo compito: i Labrador, i Golden Retriever, i Pastori tedeschi e i cani australiani.
Allo stesso tempo, ogni anno una media di 50.000 cani di ogni razza vengono abbandonati dai loro padroni. La maggior parte di loro muore nei canili, perché considerati di seconda scelta.
Ecco perché Acua, – Associazione Comunicazione Uomo Animale – nata con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita dei cani e delle loro famiglie, ha deciso mettere fine a questo controsenso e far incontrare questi due mondi.
Sulla base di una forte esperienza in ambito cinofilo, Acua vuole dimostrare che i cani abbandonai possono diventare cani guida per i non vedenti.
Ecco che nasce Dog Eyes.

DOG EYES: IL PROGETTO E IL CROWDFUNDING
Dog Eyes è il primo esperimento di educazione cinofila che con un solo gesto di solidarietà vuole aiutare i cani abbandonati, aiutando i non vedenti.
Acua ha bisogno dell’aiuto di tutti. Per questo motivo, ha attivato un progetto di crowdfunding dedicato a Dog Eyesbit.ly/DogEyes sul sito Indiegogo.com per raccogliere i 10.000 euro necessari a sostenere il percorso educativo dei primi cani-guida secondo il metodo Dog Eyes.

Il metodo Dog Eyes: un programma ben preciso
Acua considera il cane come un soggetto dotato di intelligenza, libero di poter scegliere e di elaborare comportamenti basandosi sulle esperienze fatte.
Questo approccio cognitivo zoo antropologico si basa prima di tutto sull’accrescimento della relazione uomo-animale e si avvale delle conoscenze degli educatori di Acua nel campo della veterinaria, della pedagogia cinofila e della zoo antropologia.

Ecco perché il metodo Dog Eyes, figlio di questo approccio distintivo, richiede un grande impegno da parte degli educatori durante tutte e quattro le fasi del processo:

FASE 1: COLLOQUIO CONOSCITIVO CON IL NON VEDENTE.
La selezione del cane è possibile solo dopo aver conosciuto il non vedente, il suo sistema famiglia e le sue esigenze rispetto al cane.

FASE 2: RECRUITING DEL CANE
Viene scelto un cane in base alla sua indole, alle sue motivazioni e al suo grado di adattabilità all’interno della famiglia del non vedente.
In questa fase la presenza del non vedente è determinante.

FASE 3: CHECK-UP E INIZIO DEL TRAINING
Il cane sarà sottoposto a visita veterinaria che determinerà anche la sua forma fisica. Da qui, avrà inizio il percorso educativo condotto da un educatore, che seguirà le linee guida dell’approccio cognitivo e che avrà come obiettivo lo stabilire una relazione tra il non vedente e il cane, nel luogo dove poi vivranno.

FASE 4: PERCORSO CONGIUNTO DI EDUCAZIONE CINOFILA TRA CANE E IPOVEDENTE
Il cane e il non vedente iniziano insieme un percorso di educazione cinofila, supportati da un educatore fino al momento in cui non avranno raggiunto una relazione di fiducia piena e di scambio.

regia : Cinzia Pedrizzetti
direttore della fotografia: Luca Costantini
agenzia : dlvddbo
direttore creativo esecutivo: Federico Pede
direttore creativo esecutivo: Stefania Siani
direttore creativo associato: Davide Fiori
copywriter: Benedetta Lucca
tv producer: Alessandro Pancotti
casa di produzione: Fabbricavirali

Se sei interessato al progetto e vuoi aiutare Dog Eyes, ecco tutti i link utili:
Come donare: bit.ly/DogEyes
Il video da condividere:
www.facebook.com/AssociazioneACUA/videos/vb.925766070829214/1028181613920992/?type=2&theater

Per saperne di più: www.acua-milano.com/dogeyes.html

Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply