News

Un Condominio, un ascensore ed un cane – Una storia finita Bene

cesare Vi avevamo segnalato, qualche tempo fa, la storia di Cesare, il cane di una coppia di anziani coniugi di La Spezia, al quale era stato proibito l’uso dell’ascensore poiché parrebbe che un inquilino dello stabile sia allergico al pelo di cane!!!
Sembra una sciocchezza, ma Cesare, come i suoi umani, ha qualche anno di troppo e come si suol dire non può permettersi di fare le scale così tante volte al giorno!
Per dare una mano a sbloccare questa situazione, che rasenta il limite del paradosso, è intevenuta la Camera dei Diritti e dei Doveri
Siamo in compagnia di Simona Castanotto, che ci racconta in breve come è intervenuta la struttura di cui è direttore:
– “Semplicemente abbiamo convocato il Condominio in Mediazione Conciliativa, per cercare di risolvere il problema in tempi brevi, senza dover ricorrere ad azioni legali più lunghe e avvilenti per entrambe le parti. L’amministratrice si è resa disponibile alla Mediazione, ma ha richiesto una proroga della data fissata, per
poterne prima discutere coi condomini durante una riunione, e arrivare alla seduta con le idee più chiare.
La nuova Mediazione non è ancora stata fissata, ma ammetto che le cose sembrano aver preso un’ottima piega. Infatti, nei giorni successivi alla “famosa” riunione condominiale, ed anche se non erano tutti d’accordo, agli umani di Cesare sono state consegnate le chiavi dell’ascensore, in modo tale che il nostro Eroe possa fare “tutte le pipi’” che vuole!
Devo anche dire che una parte dei condomini si era schierata a favore di Cesare, addirittura proponendosi di adottarlo e gestire loro la questione Ascensore! Queste premesse ci permettono di essere più che fiduciosi in vista di una chiusura giuridicamente definitiva di questo caso!”

Bene, una storia che si conclude a lieto fine, anche perché… i regolamenti condominiali parlano chiaro, i cani hanno libero accesso a tutti gli ambienti!
(Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply