SOS BAU

ACCENDI UNA CANDELA PER LE MIGLIAIA DI GREYHOUND UCCISI A MACAO

petlevrieriIl 30 settembre 2015 si tiene un evento internazionale per richiamare l’attenzione su quel che accade nel cinodromo di Macao.
Chiediamo la partecipazione di tutta la cittadinanza e l’aiuto degli organi di stampa per dare risalto a questo evento.
Tutti i dettagli su come partecipare alle varie inizitive si trovano qui:
http://www.petlevrieri.it/2015/09/07/accendi-una-candela-partecipa-alle-fiaccolate-per-lemigliaia- di-greyhound-uccisi-a-macao/
L’evento internazionale è parte di una campagna a più livelli finalizzata a impedire il rinnovo della licenza che scade a fine anno e ad ottenere la chiusura del cinodromo di Macao, il peggiore cinodromo al mondo.
All’evento, organizzato da Grey2K USA WorldWide, la principale organizzazione antiracing statunitense, partecipano organizzazioni dei seguenti paesi: Australia, Belgio, Cina, Francia, Italia, Gran Bretagna, Spagna, Stati Uniti, Argentina.
Nel nostro paese l’organizzazione è affidata a Pet levrieri Onlus.
A partire dalle ore 18 di mercoledì 30 saranno organizzate in questi paesi fiaccolate; in Italia, al momento, sono previste fiaccolate a Monza, Bologna, Mestre, Reggio Calabria, Genova, Lucca, Torino e Perugia, altre sono in cantiere.
Il cinodromo di Macao è il peggiore del mondo, è la quintessenza del greyhound racing, l’industria delle corse con scommesse che uccide ogni anno decine di migliaia di greyhound in vari paesi del mondo.
A Macao ogni anno circa quattrocento cani sono “messi a dormire”, ogni cane corre quattro volte a settimana e se finisce cinque volte di fila fuori dai primi tre classificati viene soppresso.
Secondo le registrazione delle piste da corsa, 30-40 levrieri sono immessi e lo stesso numero viene soppresso nello stesso mese.
Non esiste un programma di adozione.
Non c’è speranza per i greyhound che entrano nel cinodromo di Macao: solo tre cani sono stati adottati dal 2012. Tutti gli altri sono morti o per gli infortuni di gara o per malattie o uccisi mediante eutanasia perchè non più remunerativi.

Questi cani arrivano dall’Australia, paese in cui a partire da febbraio l’industria delle corse è finita sotto accusa per l’uso di esche vive utilizzate per allenare i greyhound.
Ogni cane esportato dall’Australia al cinodromo di Macao viene ucciso.
Facciamo sapere quello che accade nel greyhound racing in Cina e facciamo arrivare al governo cinese l’indignazione e la pressione a chiudere il cinodromo di Macao da parte dell’opinione pubblica italiana e internazionale.
L’aiuto degli organi di stampa ci sarà molto prezioso.
Evento fb https://www.facebook.com/events/428611913996181/
hashtag #closethecanidrome

Associazione Pet Levrieri ONLUS
V.le Zara 52, 20124 Milano
Tel. 3806806703
info@petlevrieri.it
www.petlevrieri.it
stefania.petlevrieri@gmail.com

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply