Gossip

Copertine Bestiali; FRANK di Amy Winehouse

frank
Frank è l’ album di debutto, della compianta cantautrice inglese Amy Winehouse, pubblicato nel 2003 dalla Island Records, il disco viene nominato per due BRIT Awards e per il Mercury Music Prize.
L’album vince svariati Dischi di Platino, per aver venduto più di 2 milioni di copie, infatti dopo la pubblicazione dell’ album successivo (Back to Black), Frank rientra nella classifica inglese per un lungo periodo.
Ci sono vari motivi per la scelta del titolo di questo album. Una giovane Amy Winehouse in una intervista all’ epoca dell’ uscita di questo primo lavoro, dichiara che uno dei motivi era che aveva sempre desiderato che il suo album avesse un nome diretto, breve e semplice.
Un altro era per la forte influenza di Frank Sinatra, che era uno dei suoi idoli ed infine, perché aveva avuto un cane di nome Frank.
Oltre ad una storia quasi leggenda legata ad un canarino di nome Frank, passato a miglior vita, e di cui si narra di un funerale
Ma arriviamo al nostro Scottish Terrier fotografato in copertina con lei, che pare essere il nostro FRANK!
Vero è, che con un po’ di attenzione si può notare che Amy tiene stretti in pugno due guinzagli… il primo è quello di Frank e l’ altro guinzaglio molto colorato sembra teso verso di noi, ma il cane è stato tagliato dalla foto.
Un po’ come la personalità di Amy Winehouse, un lato alla vista di tutti, mentre una parte, quella più debole, rimane nascosta agli occhi dei più.
Sappiamo che ad Amy, piacevano molto anche i gatti, tanto da raccogliere intere cucciolate in ogni dove le capitasse di andare.
Una volta, già affermata Star mondiale, tornò a casa da una vacanza in una località esotica con mamma gatta e relativi micetti, per poi rendersi conto che non era in grado di occuparsi di loro.
Restiamo fedeli alle alla sua dichiarazione quindi; Frank quindi… come i suoi sentimenti, onesti e leali.
Anche se so, che anche a Voi come me, Vi state chiedendo “ma perché Charles Moriarty, quando ha scattato, ha tagliato l’ altro cane?”
(Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply