News

Protesta animalista a Milano per difendere le mucche portate da Coldiretti in piazza Affari

coldiretti2Attivisti del movimento Cani Sciolti hanno organizzato un blitz questa mattina in piazza Affari, dove Coldiretti per difendere gli interessi economici degli allevatori ha portato delle mucche e invitato politici e bambini a mungere gli animali.
Gli animalisti hanno dato voce ai bovini, che per reddito di pochi, sono sfruttati in allevamenti intensivi e ridotti a macchine che producono latte. Hanno inoltre raccontato ai passanti che le mucche, come tutti i mammiferi, producono latte solo dopo un parto e quindi i vitelli appena nati vengono allontanati dalle madri, nutriti artificialmente e anemizzati per poi essere macellati, mentre le mucche sfruttate fino a non reggersi più sulle zampe subiscono poco dopo la stessa sorte.coldretti3n
“Il latte è sangue” hanno gridato gli attivisti agli allevatori e ancora “le vostre mani e i vostri soldi sono sporchi di sangue”, denunciando il fatto che gli allevatori riducono degli esseri viventi a prodotti e si sentono legittimati a speculare sulle loro povere vite.
Silvia Premoli
ufficio stampa
Liberazione Animale
scripta.press@gmail.com
mob 328 0440 635

Tags: , , , , , , , , , , , , , ,

One Comment

  1. E’ una giusta protesta questa. Sono d’accordo con gli attivisti. Sarebbe ora di tornare ad allevamenti meno intensivi. Noi cittadini non conosciamo le sofferenze degli animali sottoposti ad assurdi target di produzione, per poi fare il gioco sporco dell’Europa sulle quote latte, non conosciamo nemmeno quanto latte verrà poi distrutto. Nemmeno il loro sacrificio fisico sarà riconosciuto. Molte allergie provengono dal latte e dalla carne proprio in nome del consumo e dell’avidità umana. Diciamo basta in modo concreto.

Leave a Reply