Manifestazioni

Nel Segno di Anubis – 6/7 Dicembre a Bologna – Giornate Internazionali (Gis)

Promo_GIS-2014 (1)Anche quest’anno Siua intraprende il progetto delle Giornate Internazionali (Gis) per dare a tutti la preziosa opportunità di partecipare a un momento collettivo di incontro in nome dell’obiettivo statutario della scuola, ovvero la valorizzazione del rapporto tra l’uomo e le altre specie.

Nel segno di Anubis è sicuramente da non perdere la lezione magistrale sull’evoluzione del comportamento sociale del cane dell’etologo portoghese e direttore del centro di Etologia del Cambridge Institute (Uk), Roger Abrantes, un’occasione unica per inquadrare al meglio lo stile relazionale del cane.
L’evento prevedere inoltre due workshop sul tema degli animali selvatici, uno specifico sul lupo e uno su altre specie animali quali i insetti, orso, e mammiferi marini, ecc. tenuti da studiosi di livello internazionale.
Tre workshop saranno invece dedicati al benessere animale, di cui uno sugli aspetti fisiologici, uno sulle attività di tutela e un altro centrato sulla bioetica e diritti animali. Ci saranno relazioni e momenti dedicati alla zooantropologia didattica con una sessione dedicata alla letteratura per l’infanzia e gli animali e uno dedicata alla pedagogia.

Roberto Di PaolaDurante le due giornate ci saranno inoltre la presentazione di tre novità editoriali Humandog della fotografa Silvia Amodio che presenterà il volume con la partecipazione di Elio Fiorucci e del critico di Repubblica Roberto Mutti, Fondamenti di zooantropologia di Roberto Marchesini e L’insostenibile tenerezza del gatto di Sonia Campa.
Due giorni allietati inoltre, da momenti di esibizione teatrale con Giorgio Panariello, Peter Sloan e Daniela Poggi, mentre domenica mattina aprira’ la giornata una speciale dedicato al mondo del pet nel mondo dello spettacolo a cura nostra….Radiobau&CO con Davide Cavalieri e Roberto di Paola.

IMG_2646Come si vede, il programma è estremamente ricco e rappresenta un’opportunità unica di aggiornamento e di approfondimento delle tematiche che ci stanno a cuore. L’intento delle Gis va visto anche nel senso di dare opportunità a tutte le persone che orbitano attorno alla scuola di conoscersi, di riallacciare i contatti per scambiarsi esperienze e progetti, accrescendo così il senso si appartenenza.

Infine, è nostro obiettivo creare un momento che vada oltre lo specifico tecnico-professionale e si allarghi alla cultura in senso ampio e nelle sue diverse scansioni: da quella più accademica a quella più conosciuta da largo pubblico. Per questo anche quest’anno e – direi – soprattutto quest’anno abbiamo invitato personaggi che rappresentano delle referenze importanti nella mission di valorizzazione zooantropologica per quello che hanno fatto o stanno facendo nel loro specifico settore di intervento.

Può sembrare strano mettere insieme fotografi e stilisti, personaggi dello spettacolo e attori, comici ed etologi famosi, filosofi e letterati, naturalisti e giornalisti… ma questo è proprio l’intento delle Gis: costruire un grande momento d’ibridazione per arricchire non solo chi vi partecipa da spettatore ma altresì i protagonisti.

Si avvicenderanno sul palco pertanto discussioni, workshop, filmati, spettacoli; si riderà, si rifletterà e ci si commuoverà di fronte a quello che abbiamo preparato. Ma, come dico sempre, chi lavora in zooantropologia non può essere un semplice tecnico, ma deve farsi permeare e a sua volta influenzare la dimensione culturale… la magia delle Gis sta perciò per cominciare. Non lasciarti sfuggire quest’occasione!
Programma_GIS_2014_pag1 (2)Pagina2 Programma_GIS_2014

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply