News

DOG BLOOD DONORS LA PRIMA BANCA DATI PER CANI DONATORI DI SANGUE

logo_dbdE’ finalmente a disposizione dei medici veterinari DbD Dog Blood Donors, la prima banca dati in Italia per cani donatori di sangue, uno strumento grazie al quale sarà possibile aiutare i cani che si trovassero nella necessità di ricevere una trasfusione.
DbD Dog Blood Donors, è stata creata senza scopo di lucro da Almo Nature – azienda di pet food fra le più dinamiche in Europa – che ha inoltre finanziato il progetto attraverso il suo fondo solidale permanente, “Almore Fund”, con il patrocinio della Federazione Nazionale Ordine Veterinari Italiani (FNOVI) e dell’Associazione Nazionale Medici Veterinari italiani (ANMVI).
Grazie a questo strumento da oggi è possibile l’iscrizione volontaria dei cani ad una banca dati fruibile da tutti i medici veterinari registrati, ogni volta che si rendesse necessario reperire un cane donatore per una trasfusione.
Ospite di Radiobau la dr. Benedetta Giannini Responsabile del Settore Veterinario di Almo Nature “ci e’ voluto un anno di lavoro per portare a termine questo progetto. Il primo problema di non avere del sangue disponibile e’ molto piu’ grave di quello che si possa pensare ed e’ proprio per questo che abbiamo creduto in questo progetto io e Pier Giovanni Capellino (fondatore e presidente di Almo Nature)”achi_b
Per potersi candidare come donatore di sangue, ed entrare a far parte di Dog blood Donors, il cane deve essere regolarmente iscritto all’Anagrafe Canina e rispondere ad alcuni requisiti: solo con queste prerogative ci si potrà rivolgere al medico veterinario di riferimento che eseguirà il test per il gruppo sanguigno e procederà all’iscrizione del cane alla DbD.
Sia il test che l’iscrizione alla Dog blood Donors sono completamente gratuiti, infatti Almo Nature si impegna a rimborsare la spesa dell’analisi del sangue per conoscere il gruppo sanguineo del vostro Eroe, eseguita presso il vostro Veterinario di fiducia.

Quindi ecco i tre semplici step che possono contribuire a salvare la vita di un cane:
1. Registrarsi e compilare la scheda nel sito dedicato al progetto www.dogblooddonors.it;
2. Stampare e conservare il codice assegnato dal sistema , il quale sarà anche inviato via mail;
3. Portare il cane in una delle strutture veterinarie già abilitate oppure dal proprio medico veterinario, per determinare tramite un semplice prelievo il gruppo sanguigno del cane e attivare la registrazione nella banca dati.
Dott. Marco Melosi, presidente ANMVI afferma “Appena abbiamo informato i veterinari, la risposta di entusiasmo e di adesione è stata immediata: Dog blood Donors è il database che mancava, un progetto in grado di far fronte alle emergenze e salvare più vite di cani possibili”. Conclude Melosi: “Siamo grati ad Almo Nature che non solo l’ha ideato ma se n’è fatto carico finanziandolo totalmente”.
Dog blood Donors permetterà al medico veterinario, in caso di necessità, di identificare nel database il proprietario del cane con il gruppo sanguigno necessario, contattandolo per richiedere la disponibilità a portare il cane presso la sua struttura. Se in quel momento il proprietario non fosse disponibile non sarà vincolato in alcun modo alla donazione, la quale è una scelta volontaria e sempre rispettata. In tal caso il veterinario contatterà gli altri proprietari in lista, in grado di raggiungere immediatamente la struttura per effettuare la trasfusione.cane-gatto-concorso-foto1
A parte i requisiti fisici, ci sono altri motivi per cui un cane puo’ non essere ritenuto un donatore idoneo…
“Il primo e’ il risvolto emotivo. Se il cane subisce un trauma ogni volta che gli viene prelevato il sangue, direi che e’ meglio lasciar stare.”

Quindi per noi proprietari di gatti ancora nessuna banca del sangue…
“In realta’ il progetto della Banca Dati per Gatti donatori di sangue, e’ un secondo Step! Quando questo progetto avra’ preso a pieno la sua dimensione, regalando vite e sorrisi a tutti, inizieremo la progettazione rivolta ai gatti” conclude la sua intervista la dr. Benedetta Giannini con il suo contagioso sorriso…
Almo Nature ha intrapreso nel 2010 un percorso di impegno solidale che rappresenta pienamente la filosofia dell’azienda. “Amore e rispetto per gli animali, desiderio e necessità di ‘gesti umani buoni’ tradotti in progetti concreti di solidarietà: questa è il nostro aLmore, la filosofia senza la quale nessun nostro prodotto potrebbe avere forma” , dichiara Pier Giovanni Capellino.
(Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply