Libri

TITOLI DI CODA ; CHI E’ LA BESTIA?

chi e' la bestiaOspite di Radiobau&co, VITTORIO ROMBOLA’ autore del romanzo denuncia edito dalla Casa Editrice Pagine, intitolato ‘CHI E’ LA BESTIA?’
Si tratta di un Romanzo Denuncia di un certo spessore, che si infiltra un occhio invisibile nell’ambiente delle lotte clandestine fra cani, un incursione nel mondo della ZOOMAFIA! Un lavoro importante quanto inquietante, il terribile fenomeno ILLEGALE dei combattimenti tra cani (Corsi, Bulldog, Dogo e Bull Terrier le razze prescelte, da uomini senza scrupoli) per scommesse clandestine.
Non si puo’ non lasciarsi andare a qualche lacrima di tristezza mista a rabbia di fronte a certe immagini così crude, ma indispensabili, per far capire meglio a tutti coloro che non conoscessero ancora, questa agghiacciante realtà, di cosa si tratta.
Sonja Annibaldi incontra per Noi/Voi Vittorio Rombola’ che ci racconta cosa lo ha spinto a scrivere il suo Romanzo che poi e’ diventato il corto di denuncia ‘Chi è la bestia? ’ diretto dal regista Aiman Sadek per la ‘Mad Mod Production’, che vede tra gli interpreti gli attori Francesco Primavera, Irene Maiorino, Gianluca Cortesi, Eleonora Cerquini, Isaia Rombolà e Dario Cassini, che siamo abituati ad applaudire nei panni comici e questa volta ci ha davvero spiazzato.
rombolaIl ‘corto’ ha ricevuto il ‘Premio della critica’ a città di Santa Marinella, consegnato a Rombolà lo scorso 9 agosto del 2014, direttamente dalle mani di Giovanna ‘Dadina’ Vignola, attrice de ‘La grande Bellezza’
Complimenti meritatissimi anche al grande doppiatore Vittorio Stagni, voce emozionante di Ettore, lo sfortunato cane protagonista.
Buona (si fa per dire …) visione.
PS. ovviamente sul set è stata tutta una finzione: i cani, che ‘combattono’ davanti alle telecamere per esigenze di copione, stanno benissimo!
Ascoltate l’intervista che Rombolà ha rilasciato a ‘Radio bau’, e capirete come è stato girato il corto!).
Per conoscere meglio l ‘autore: www.vittoriorombola.it (Sonja Annibaldi)

Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply