SOS BAU

SOS BAU; Palermo ed i cani del Sindaco

Oggi vi porto a Palermo, un bel posto per vivere a patto che non siate disoccupati o un cane senza famiglia!
Eppure i presupposti sembrano positivi ed innovativi. Pensate che a causa del sovraffolamento del Canile Municipale, quest’ultimo sotto la responsabilita’ dell’Assessore Giuseppe Barbera funziona poco come Canile vero e proprio e viene utilizzato piu’ come Pronto Soccorso per i pochi cani fortunati che vi vengono portati a seguito delle ripetute segnalazioni dei Volontari del territorio. Dopo le cure del caso, previa sterilizzazione e microchippatura i cani vengono rimessi in strada come CANI DEL SINDACO!
WOW!!! Ma ci pensate?? Cani liberi sotto la diretta responsabilita’ del Sindaco e cosa potrebbero volere di piu’ questi cani, Vi starete chiedendo Voi???
Liberi di girare dove vogliono, curati, accuditi, e legalmente tutelati, ma temo di dover fare il solito CATTIVONE e smontare il Castello del romanticismo.
I cani sono liberi e basta… Nessuno si occupa di loro, ne’ le istituzioni, ne’ chi per legge ha il dovere di farlo.
CANI DEL SINDACO a Palermo si legge quindi CANI ALLO SBARAGLIO, senza un futuro, senza padrone, senza fissa dimora senza nessuno che si occupi di loro.
Eccoli i NOSTRI CANI ALLO SBARAGLIO, talvolta ospitati, in strutture di fortuna gestite da Volontari che ogni giorno portano loro cibo, cure e carezze, esattamente in questo ordine!
Cibo perche’ i cani anche se si adattano a tutto devono mangiare.
Cure perche’ i cani randagi come i nostri di casa si ammalano, o meglio si ammalano piu’ facilmente perche’ non sono nutriti al 100% delle loro esigenze. Carezze!!! La merce di scambio piu’ preziosa. Questo dare avere fra volontario e cane…
Perche’ questo povero volontario ogni volta che parte da casa per andare a fare il suo “dovere” non sa’ cosa trovera’ quando arriva alla fabbrica abbandonata di turno, al vecchio fabbricato, alla villa chiusa…Ci saranno ancora i suoi amici? O qualcuno nella notte ha pensato bene di usarli per il tiro al bersaglio, dopo averne abusato in ogni modo? Cosa pensereste Voi ogni volta che accarezzate uno di questi cani???
Che gli vada sempre tutto bene!!! Di non finire sulla cronaca come cane con le viscere a spasso per la strada, come cane del tubo di plastica nel collo…o forse poi a questi cani e’ andata meglio?!? I CANI DEL SINDACO…trasparenti…ignorati, buoni solo per avere le sovvenzioni…
Perche’ ho paragonato i Cani randagi ai disoccupati?
Entrambi non hanno una dignita’ di vita. Entrambi in un altro paese avrebbero “un altro impiego”, invece siamo in Italia, dove c’e’ chi specula sulla vita di un cane per i propri interessi.
Apriamo con queste poche righe, una linea diretta con un gruppo di volontari di Palermo.
“Volontaria e basta” mi dice Claudio Nico, che da qualche anno si e’ trasferita a Palermo e collabora conun gruppo di persone come lei, che vuole solo dare una possibilita’ a questi cani.
A presto con Claudia Nico ed i suoi amici (Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , , , , , , , , , , ,

3 Comments

  1. pecoraro ermenegilda says:

    spero che qualcosa possa cambiare

  2. sono la sig.ra che fa tanti messaggi in direzione AL SINDACO DI PALERMO e istituzioni tutti i responsabili, avete ragione e comunque รจ sempre VERGOGNA per loro, sono vs amica e solidale con VOI, un caro abbracco SANDRA E TUTTI VOI

Leave a Reply