Comunicato Stampa

FRED E GINGER: A SAN VALENTINO ADOTTA I BALLERINI DEI MARI E VOLA A PARIGI!

L’amore immaginario ai tempi della Caretta caretta raccontato da CTS

Roma, 2 febbraio 2014 – Se è vero che l’amore non ha limiti noi del CTS abbiamo immaginato che fra Fred e Ginger di amore si trattasse. Abbiamo visto i due esemplari di Caretta caretta nel mese di luglio durante un’immersione a largo di Linosa mentre erano impegnati in una suggestiva danza. Con la medesima grazia e leggerezza con cui i ballerini più famosi della storia, Fred Astaire e Ginger Rogers si muovevano sulle scene del loro film cult Cappello a cilindro, così le due tartarughe hanno eseguito in modo del tutto naturale e con un affiatamento raro alcuni “passi” l’uno verso l’altra.

Fred e Ginger sono diventati così i testimonial della campagna di adozione che CTS lancia per San Valentino. Ora questi esemplari possono essere adottati, simbolicamente, sul sito www.ctsassociazione.it/adozioni.
Basta cliccare sulla voce “regala ora” per ricevere tutte le informazioni sulle modalità di adozione e se si adotta entro l’11 febbraio il proprio innamorato riceverà il certificato di adozione, l’immagine dei due innamorati e il peluche mentre è possibile fare l’adozione digitale in qualsiasi momento (entro il 14 febbraio) e ricevere il wallpaper e il certificato di adozione dell’animale scelto. Tra tutti quelli che faranno l’adozione verranno estratti a sorte due biglietti aerei per Parigi (regolamento sul sito).

La campagna ha lo scopo di finanziare le attività per la cura e la riabilitazione di tanti esemplari che ogni giorno decine di volontari curano nel centro di recupero fauna selvatica di Cattolica Eraclea (AG). Il centro ad oggi, come altri centri della Sicilia, stenta ad andare avanti. La Regione che lo ha istituito con legge regionale 33/97, di fatto non ha finanziato le attività per il 2013 tantomeno per il 2014 come previsto dalla suddetta normativa. Nonostante i ripetuti appelli ha voltato le spalle ai suoi animali decretando di fatto la morte di un progetto per cui la stessa Sicilia era annoverata come esempio da replicare sul territorio. Solo pochi giorni fa il consiglio regionale ha bocciato gli emendamenti in cui erano stati messi a disposizione dei centri i finanziamenti che avrebbero permesso la prosecuzione delle attività. Niente da fare!

La campagna di adozione è anche l’occasione per spiegare al grande pubblico cosa accade veramente tra le due tartarughe. “Si tratta infatti – spiegano i biologi di CTS – della fase di corteggiamento che precede l’accoppiamento. Il maschio quando trova la compagna giusta, inizia un’affascinante rituale fatto di danze attorno alla prescelta, a volte anche di scontri e di dichiarazioni d’amore costituite da rantoli e soffiate sonore. Il corteggiamento, e la successiva fase di accoppiamento, sono dei momenti unici durante i quali le tartarughe, animali generalmente solitari, s’incontrano.”

Come spesso accade nel mondo animale anche le femmine di tartarughe si accoppiano con più maschi per preservare il seme utile per le successive nidiate nella stessa stagione. L’accoppiamento può durare anche diversi giorni.

“Abbiamo assistito ad uno spettacolo bellissimo in cui ci si riconcilia con la natura – afferma Stefano Di Marco Vice Presidente di CTS. Uno spettacolo a cui dovremo rinunciare molto presto perché la tartaruga Caretta caretta è una specie in via di estinzione nei nostri mari se non si interviene con azioni mirate. Non solo corre il rischio di estinguersi per le catture accidentali nelle reti dei pescatori (si parla di circa 200mila esemplari), per via di un inquinamento sempre più accentuato o per gli scontri contro le imbarcazioni da diporto. Ci si mette anche la scarsa attenzione dei governi alla loro cura e al loro recupero. Così la Regione Sicilia, ad esempio, si è dimenticata dei centri di recupero fauna selvatica non finanziando più le attività dei centri di Cattolica Eraclea e Linosa e di tanti altri centri sparsi sul territorio – conclude Di Marco.

Per le adozioni consultare il sito www.ctsassociazione.it/adozioni oppure contattare il numero tel. 06 64960383 fax 06 64960366

Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply