Radio

ASTROBAU per Lassie alias Pal, il collie piu’ famoso del mondo!

Un nuovo modo di imparare a conoscere il vostro miglior amico, ASTROBAU! Federica Farini apre il quadro astrale degli animali piu’ famosi del mondo perche’ voi possiate fare il paragone con il carattere del vostro Eroe di casa…
Chi tra i lettori non si è almeno una volta emozionato da bambino o da adulto di fronte alle scene del famosissimo film “Torna a casa, Lassie!” (Lassie Come Home, 1943), diretto dall’esordiente Fred McLeod Wilcox, prodotto e distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer? Che Lassie sia stata un cane Collie o che tale razza venga spesso ribattezzata Lassie poco importa: il fatto conta per comprendere quanto potente sia la sua fama mediatica, un lungo cammino dal 1938, dalla penna del suo inventore, lo scrittore Eric Knight, navigando sulla cresta dell’onda di ben dieci film, seicentosettantacinque episodi televisivi, uno show radiofonico (in onda dal 1946 al 1949), due Emmy Awards e perfino l’ambitissima stella posata sull’Hollywood Walk of Fame. Se si considera che voci di corridoio attestano la prossima uscita di una serie di animazione in 3D dedicata a Lassie, possiamo tranquillamente affermare che nemmeno i posteri potranno scordarsi di lei! Gli astri della star quadrupede si trovano a fare i conti con una realtà che già dall’inizio supera la fantasia: chi è davvero Lassie, il cane attore o il cane reale? Lassie nasce come esemplare di Pastore Scozzese (Collie), il 4 giugno del 1940, a nord di Hollywood, e nella realtà porta il nome di “Pal“, un maschio!
La scelta è ardua, in quanto gli standard di purezza del cane non sono esattamente perfetti. Quando tuttavia Pal si distingue per il coraggio in una scena da stunt-dog, la protagonista scelta al suo posto per il celebre film, più spaesata e titubante, viene scartata a favore di Pal, segno zodiacale Gemelli, il suo successo: l’indole sbarazzina, estroversa, brillante, gradevole, pulita, fresca e fanciullesca fino in tarda età (indicatore anche di un personaggio eternamente longevo, cristallizzato nella sua immagine originaria) fanno proprio la fortuna di Pal, perfetto cane attore nella capacità di comunicare con l’espressività di un essere umano (empatia che buca lo schermo).
Nasce il 4 giugno del 1940, è Lassie, nella vita reale Pal, il primo cane Collie che ricopre il suo ruolo. Curioso nell’indole del segno zodiacale di Pal, Gemelli, un evento che denota il carattere vitale e peperino: il primo padrone non trovava pace perché il cane abbaiava costantemente alla rincorsa di motocicli, motivo per cui lo fece educare dall’istruttore cinofilo più famoso di Hollywood, Rudd Weatherwax, che finì per adottarlo. Il Mercurio creativo e intelligente di Pal rende il quadrupede un perfetto camaleonte del set, la Luna in sestile con Plutone natale (nel Leone) disegna l’unicità e il distinguersi di un personaggio unico, irripetibile, a integrazione del lato pubblico di Lassie. Dopo il successo del 1943, Pal compare come Lassie in altri sei lungometraggi MGM, fino al 1951, ed il proprietario Rudd decide di acquistare il marchio di Lassie da MGM: è l’inizio del culmine, che vede la star canina apparire come testimonial in occasione di fiere, rodei ed eventi lungo l’intera decade degli anni ‘50. Eloquenti i Saturno e Urano di Pal: denominatori di influssi sui significati a lunga durata, dato che Pal lascia numerosi discendenti canini nelle serie a seguire e non certo scemando i successo! Parliamo del Collie più famoso del mondo, Lassie, nella vita reale Pal, il primo attore (4 giugno 1940, a Hollywood, naturalmente!). È la Luna in Toro di Pal-Lassie, a decretare la sua amabile dolcezza, altro tratto vincente della star a quattro zampe: profondamente legato alla sua dimora, quando viene abbandonato dalla famiglia ad un’altra, a causa della povertà della prima, il coraggioso Collie fa di tutto per non perdere la sua prima famiglia grazie ai suoi astri fedeli, come il “cane” di casa per eccellenza, che diventa nell’immaginario mondiale solo uno, Lassie. Da focolare, tradizionale e amante della vita semplice, con una Venere e un Marte (entrambi in Cancro), sensibili e attente agli affari di cuore, il romanticismo (trigono tra Luna e Nettuno) dai modi affabili, insieme alla congiunzione di Venere e Marte, responsabilità, impegno, diligenza, volontà. L’immagine di Lassie non può non venire ricordata accanto a quella di un’altra attrice icona del ‘900: Elizabeth Taylor, perfettamente in linea con il cuore del suo cane, nata sotto il segno dei Pesci (27 febbraio 1932, Hampstead), bella come una bambola, amante degli animali anche nella vita reale, sempre impegnata a proteggere il prossimo come solo il dodicesimo segno sa fare: dalla lotta contro l’AIDS attraverso la sua associazione, alla generosa e sincera amicizia (come con Micheal Jackson), al costante bisogno di amore (attraverso i suoi numerosi mariti). L’affetto tra Liz donna e attrice e il suo Pal-Lassie è da favola: il principe e la principessa. Se le stelle potessero parlare racconterebbero l’empatia tra Sole e Giove, Nettuno e Saturno, dove la fantasia della recitazione contamina la vita reale, l’uno a sostegno dell’altra, nel trigono tra Luna e Saturno che li vede costruire una relazione solida basata su fiducia, rispetto e stima, dove la differenza tra “razze” è solo un dettaglio perché la comunicazione non sente il peso di alcuna barriera (trigono Mercurio e Marte e sestile Mercurio Saturno). Pensate a “Il coraggio di Lassie” (1946), dove Liz veste i panni di Kathie, ragazzina dall’incredibile amore per gli animali tanto da salvare e curare un cane ferito (Lassie), il quale una volta guarito diventa un perfetto cane da pastore, fino ad essere arruolato nell’esercito impegnato nella guerra delle isole Aleutine, dove ovviamente si comporterà come un vero eroe.Una spruzzata di pepe giunge nell’opposizione tra Luna e Urano, che rende instabile il legame tuttavia solo per cause di forza maggiore! Ma si sa, lontano dagli occhi non sempre coincide con lontano dal cuore, perché la lontananza spesso rafforza l’amore anziché affievolirlo. Come Liz ricorda: “Sei tu, sei tu, mia cara, dolce Lassie…”. È proprio il caso di sospiralo. Pal si spenge alla veneranda età di 18 anni. Un longevo (Gemelli) bello come il primo giorno: eternamente Lassie. (Federica Farini)

Tags: , , , , , , , , , , , ,

One Comment

  1. Pingback: ASTROBAU FEDERICA FARINI PER LASSIE. PAL, IL COLLIE PIU’ FAMOSO DEL MONDO | Federica Farini

Leave a Reply