Gossip

Pet Friendly : Non deve essere solo un “aggettivo”

E rieccoci a raccogliere testimonianze di false strutture Pet Friendly, questa ci giunge dalla nostra amica Tiziana, ospite presso l’Hotel Park di Salice Terme.
Vi mettiamo in copia la mia mail di lamentele scritta all’hotel:

Sono Mazzaglia della camera 30, scrivo per comunicare di andare via da questo posto con una pessimo ricordo e di certo non Vi farò una buona pubblicità.
Quando ho chiamato per prenotare mi è stato detto dalla signora, che ha risposto di poter venire con il mio cane e nel caso io avessi avuto bagagli avrei potuto telefonare, per farmi prendere in auto. Arrivata a Salice ho chiamato ripetute volte e su entrambi i numeri rispondeva il fax.
Sono arrivata sotto il sole, trascinando due bagagli. Per carità, può capitare di avere il telefono guasto e Vi comprendo ma al mio arrivo sono stata accolta da un signore anziano con modi molto burberi e arroganti, che non mi credeva neanche e ho dovuto mostrare il mio cellulare con le chiamate effettuate ai Vostri numeri, oltretutto ha esclamato “se si è stancata la colpa è sua non si parte con tutto questo carico!
Quando il mio secondo bagaglio è il trasportino per il mio cane, che per legge bisogna avere per trasportare cani sui mezzi pubblici e sono arrivata in pullman!
Non trovo educato un trattamento del genere e ho evitato di andare via subito cambiando hotel.
Questa mattina mi è stato comunicato di non poter accedere alla sala da pranzo con il cane, ma per poterlo fare dovrei lasciare il mio cane fuori da solo. Così ho consumato un caffè rapidamente fuori dalla porta e ho disdetto la cena prenotata per questa sera.
Dopo pranzo sono rientrata e al banco c’era ancora il signore anziano (credo il titolare) ho avvisato per scrupolo di aver disdetto la cena di questa sera e lui con tono molto polemico ha esclamato che sono solo problemi miei se non posso godermi la Vostra cena, perché non sono capace di staccarmi dal cane e sono dipendente, ed ha aggiunto”ognuno ha il cane che merita.
Vi ricordo che ci sono tanti hotel e se ho scelto il Vostro dovete solo ringraziarmi. I clienti non si trattano in questo modo se non sono ben accetta e avete preferenze potete anche dire di non avere camere invece di trattare male e rovinare le vacanze.
Spero che questa mail possa essere letta e intesa in modo tale da poter trascorrere serenamente queste poche ore che mi rimangano senza altre discussioni, non pretendo scuse, ma che almeno non mi si rivolga più la parola con modi offensivi.
Ho detto che se do fastidio posso anche cambiare albergo per questa notte, io riparto domani mattina e di sicuro la prossima volta sceglierò un altro hotel.
Soprattutto in questo periodo di crisi bisogna ringraziare chi ancora può permettersi qualche giorno di vacanza e con tutta la gente che abbandona gli animali bisogna stimare chi se li porta con se invece io da Voi sono stata solo criticata e offesa.

Il cane di Tiziana, ospite in un’altra struttura!

Tags: , , , , , , ,

One Comment

  1. Cristina Livetti says:

    Tornata ieri dalle vacanze al mare posso affermare che il vero disturbo lo danno i bambini che in spiaggia e in albergo si comportano come piccoli selvaggi senza che i genitori(troppo occupati a parlare al cellulare)se ne occupino.Ho dovuto subire i continui capricci e le urla di bambini e ripetute “docce”di sabbia in spiaggia che mi hanno rovinato non poco il mio soggiorno.Questo disturba,non gli animali che in molti casi sono più civili degli umani!

Leave a Reply