Comunicato Stampa

Cane SI – Cane No??!! Ma come e’ la storia????

A costo di sembrare contro gli animali, perche’ prima o poi qualcuno mi scrivera’ cosi, continuo a non capire qualcosa della nostra bella Italia!!!
Ci sono persone che si industriano per rendere le proprie stutture pet-friendly, fior di Associazioni Animaliste si dannano l’anima per propagandare il benessere degli animali, a fianco ad altre che salvano vite e combattono il randagismo e c’e’ perfino chi continua a dire che c’e’ una legge che dice che gli animali domestici possono entrare dovunque…
Peccato che non sia vero!!!Non esiste nessuna legge!!!!
E c’e’ di piu’, sta a noi/voi umani senzienti compagni di vita di cani, gatti, conigli ecc… andare in Vacanza dove ci e’ consentito, dove siamo graditi ospiti, ma ancora piu’ importante e’ sapersi comportare bene e far si che nei luoghi pubblici dove andiamo serbino un buon ricordo della nostra visita!
Detto cio’, vi allego l’ultima bella notizia giunta questa mattina in redazione… si commenta da sola… e fortuna che c’e’ una legge che dice che si puo’ andare dovunque… qualcuno mi dice quale e’ per cortesia??? (Davide Cavalieri)

Busso (CB) – Con un ordinanza il Sindaco vieta la Piazza ai cani e annuncia sanzioni.
Lega nazionale per la difesa del Cane: è giusto imporre sanzioni da 25 a 500 euro per chi porta a spasso il cane e non aver mai perseguito, negli anni, maltrattamenti e stati di detenzione indecenti?
Il Sindaco di Busso (CB) vieta ai cani la Piazza. Gli animali per il periodo estivo non potranno circolare neanche se portati al guinzaglio e con la museruola. Nell’ordinanza del primo cittadino, Angelo Colaneri si annunciano per i trasgressori multe da 25 a 500 euro ed è previsto anche “il sequestro amministrativo cautelare delle cose utilizzate per commettere la violazione”.
Lega nazionale per la difesa del Cane si chiede: è giusto imporre sanzioni da 25 a 500 euro per chi porta a spasso il cane e non aver mai perseguito, negli anni, maltrattamenti e stati di detenzione indecenti? Le soluzioni passano dall’unica strada efficiente. Non perseguire il “dove”, ma il “come”, facendo perno sull’educazione del proprietario che, come imposto da molti illuminati Sindaci, dovrebbe accompagnare il proprio quattrozampe munito di certificato di iscrizione dell’animale e di strumenti idonei per la rimozione delle deiezioni. In assenza o a fronte di inutilizzo, ben vengano le sanzioni.
Il sindaco avrebbe piuttosto dovuto promuovere la pacifica coabitazione fra cittadini umani e non umani, che certamente non si ottiene ghettizzando gli animali o i cittadini che ne possiedono uno, non nell’adottare soluzioni facili attraverso ordinanze insane e scellerate, ma invece nell’adottare tecniche e modi “moderni” in tendenza con i tempi, degne di un mondo che si sta evolvendo, guardando al rispetto della natura e degli animali.
In ultimo, al Sindaco, Lega del Cane rammenta che Busso è meta di turisti stranieri i quali è noto, siano estimatori delle cose fatte bene, degli animali ben trattati e delle Istituzioni che funzionano nel pieno rispetto delle Leggi.

Marco Di Cosmo
addetto stampa
stampa@legadelcane.org
Tel. 328 8355866

Lega Nazionale per la Difesa del Cane
Via Catalani 73, 20131 Milano
Tel. e Fax 02 26116502
www.legadelcane.org

Tags: , , , , ,

One Comment

  1. sono senza parole, davvero senza parole, la risposta della lega nazionale troppo civile e pallida, boicottiamo questi posti e chiediamo a tutti i turisti che amano gli animali a non sostare, non acquistare, non pernottare in questo posto.
    dopo gli elenchi dei posti pet friendly avremo anche liste nere, svergognamoli!!!!

Leave a Reply