Radio

Avv. ALDO BENATO- Ecco per bene la Legge n.220/2012 – animali DOMESTICI in condominio

Avv. ALDO BENATO

Secondo la nuova Legge n.220/2012, dal 18 Giugno 2013 nei regolamenti di condominio non potranno piu’ essere inserite, ne ritenute valide, disposizioni volte a limitare la liberta’, vi vivere con un animale DOMESTICO.
Forse io sono confuso, ma le domande da fare al riguardo sono moltissime;
– Prima di tutto mi chiedevo, e cosa ne e’ dei vecchi regolamenti?
– Leggo bene, o dice solo animali domestici?
– Quindi se in casa voglio tenere degli “animali non convenzionali” cosa succede?
– Quindi posso fare quello voglio adesso?
A Radiobau, Aldo Benato Avvocato Penalista di FRECCIA 45, risponde a queste domande ed approfondisce l’argomento dei meandri dei cavilli legislativi!
“il 5° comma dell’articolo 1138 del Codice Civile introdotto dalla Legge 220 del 2012, entrato in vigore il 18 giugno scorso. Per cui, nei nuovi Regolamenti Condominiali non sara’ piu’ possibile vietare, la possibilita’ di vivere con i propri animali Domestici. Non si tratta di qualcosa di completamente nuovo, infatti gia’ la qualche anno la Giurisprundenza aveva deciso che i regolamenti di condominio non potevano negare la convinvenza con il proprio animale domestico, definendola una limitazione del diritto di proprieta’ dei singoli condomini; vedi sentenza 3705 del 2011 della Cassazione Civile”
Ma allora io adesso posso tenere qualunque animale e nessuno mi puo’ dire piu’ nulla????
“Non proprio; la norma parla di animali domestici. Gli animali da compagnia invece sono quelli di cui l’uomo si attornia per suo diletto e compagnia, almeno questo prevede la Convenzione Europea di Strasburgo del 1987…”
Ok! Se volete sapere tutta la questione non vi rimane che ascoltare “L’Avvocato Risponde” con Aldo Benato qui su Radiobau, grande anteprima prima delle ferie, aspettandoil nuovo format Legale di Freccia 45 per Radiobau!!!
E se avete domande da fare, naturalmente potete scrivere qui’ oppure a radiobau@unitedradio.it

Tags: , , , , ,

One Comment

  1. Direi finalmente. E’ buono perché responsabilizza anche i padroni.

Leave a Reply