Gossip

CRI – Centri Addestramento per Unità Cinofile da Soccorso Ufficiali CRI

La cosa piu’ bella del mio lavoro, se cosi’ lo devo chiamare visto che lo reputo piu’ una passione, e’ che posso conoscere delle persone straordinarie, che per un motivo o per l’altro lasciano una traccia nella storia di Radiobau. Ed e’ stato cosi’ anche per questi ragazzi, che ho conosciuto a Bologna a Zoomark2013, semplici, qualcuno anche un po’ timido ed impacciato, eppure sono degli eroi. Loro con il loro amico a quattro a zampe sono l’esempio di quello che dovremmo essere tutti, sono riusciti a mettere a buon frutto il loro rapporto con il cane per pubblica utilita’. Sto parlando dell’Unita Cinofila da Soccorso Ufficiale CRI. Ho esagerato a chiamarli eroi?? E vabbhe!! Son un romantico e vivo di pie illusioni, forse, ma preferisco elogiare delle persone vive, che leggere poi articoletti di circostanza quando capita qualcosa di spiacevole, voi no???
E naturalmente, parlando di Eroi, mi riferisco ad entrambi i volontari, all’umano che e’ il primo volontario della CRI comunque prima di tutto, ma anche al CANE che mette a rischio la sua vita per salvare la vostra! (Davide Cavalieri)
Da oramai alcuni anni il comitato regionale CRI dell’Emilia Romagna rappresenta nell’ambito della cinofilia da soccorso nazionale una realtà cresciuta in maniera esponenziale grazie all’opera dei suoi volontari.
La Croce Rossa Italiana possiede ben 7 Gruppi da soccorso con supporto Cinofilo (Piacenza, Guastalla (RE), Modena, Forlì/Cesena, Rimini, Cervia (RA) e Ferrara), e annovera fra le sue fila più di un centinaio circa di operatori fra cui vari istruttori nazionali, unità cinofile operative, figuranti e veterinari ufficiali senza dimenticare poi i suoi Centri Addestramento per Unità Cinofile da Soccorso ufficiali CRI di Rimini, Forlì e adesso anche a Ferrara. Grazie all’opera del suo responsabile regionale ed istruttore cinofilo RAGGI Alessandro, la CRI della Regione Emilia Romagna in stretta collaborazione con l’Agenzia Regionale di Protezione Civile, dopo anni e anni in cui tutte le realtà nazionali della cinofilia da soccorso, sia di enti o associazioni volontaristiche che di Enti di Stato o locali, avevano lavorato molto spesso sovrapponendosi l’una all’altra e senza condividere metodologie e risorse, hanno messo insieme un pool di cinofili appassionati ed esperti che ha dapprima creduto in un progetto per poi, alla fine di un “parto” durato quasi due anni, contribuire a far nascere la Certificazione Regionale Interforze per Unità Cinofile da Soccorso!Questa positiva esperienza UNICA IN ITALIA ha coinvolto l’Agenzia Regionale di Protezione Civile, il Comitato Regionale della Croce Rossa Italiana, alcuni comandi di Polizia Municipale e numerosissime altre realtà della Protezione Civile del settore cinofilia, facendo nascere una cooperazione interforze mai riuscita prima.
Nel corso dei lavori sono state fatte miriadi di riunioni, prove e test che hanno portato dapprima alla stesura di un regolamento regionale e quindi alla nascita di una certificazione riconosciuta da tutti gli enti, che d’ora innanzi identifichi e abiliti ad operare le Unità Cinofile da Soccorso della regione Emilia Romagna indipendentemente dall’ente d’appartenenza.
Ogni Ente interessato al progetto ha operato uno scrupoloso censimento del proprio personale e alla fine sono state istituite delle commissioni miste che dopo un periodo di training hanno cominciato a esaminare tutte le u.c.s. che erano già state dichiarate operative dai vari enti d’appartenenza.
Alla fine di questo percorso si è operata un’attenta scrematura che ha portato ad un brusco ridimensionamento dei numeri di partenza ma sicuramente ad un maggior livello qualitativo ed una rinnovata professionalità.
Roberto e Bolfo, Simona e Kyra, Sara e Ciro, Pamela e Ginevra, Valentina e Toky, Sara e Virgola, Giuseppe e Tea, Giada e Tea
sono solo alcuni dei binomi che compongono questa enorme realtà fatta non solo di amore di alcuni appassionati per i loro cani ma di volontari che non perdono mai occasione di portare il loro aiuto nel nome della Croce Rossa Italiana verso chiunque ne dovesse avere bisogno, come in occasione del recente sisma Emiliano dove TUTTI i volontari cinofili CRI sono stati impegnati anche senza il proprio fido amico nell’opera di aiuto alle popolazioni colpite!
– Il referente cinofilo CRI RAGGI ringrazia inoltre tutti i suoi colleghi con queste poche ma sentite parole “Senza persone come PIRONDI Marco, GHIRELLI Paolo, CORBELLINI Paolo, FIORE Fabio, CASADIO Claudio, ROMANI Marco, il compianto TURRONI Renato e tanti altri ancora…la cinofilia di Croce Rossa non sarebbe ciò che è ora…il merito è del lavoro di squadra e non del singolo!”.


Tags: , , ,

Leave a Reply