Comunicato Stampa

A.N.P.A.N.A.: NON CI SONO PAROLE DI FRONTE ALL’ORRORE DI VIESTE


Roma, 06 marzo 2013 –
Sono passati dieci giorni dalla scoperta del massacro di 4 cani adulti e 2 cuccioli che la sezione A.N.P.A.N.A. di Vieste, in collaborazione con l’ASL locale, aveva tolto dalla strada, microchippato, vaccinato, sterilizzato e dato in adozione in un podere della zona. Raccapriccianti le scene che si sono presentate agli occhi dei volontari quando sono stati chiamati dagli adottanti: i due cuccioli annegati nel pozzo, gli adulti massacrati, due di loro col cranio fracassato in un lago di sangue. Oggi il referto autoptico dell’ASL per le due cagnoline per le quali le cause della morte non erano immediatamente identificabili: anche loro sono morte col cranio sfondato, quasi sicuramente a sprangate. Un gesto orribile, di una crudeltà indescrivibile e inspiegabile, che ha lasciato basiti e sconvolti i volontari di tutta Italia.
“Le Istituzioni di Vieste hanno immediatamente mostrato la loro solidarietà”, afferma Francesco Pellecchia, Presidente Nazionale A.N.P.A.N.A., “attraverso lettere di supporto alla nostra sezione sul territorio e organizzando congiuntamente ai nostri volontari una manifestazione pacifica per domenica 10 marzo per le strade di Vieste. Obiettivo primario della manifestazione è, nel ricordo dei sei piccoli così crudelmente massacrati, affermare il nostro sdegno e il nostro totale rifiuto nei confronti di qualsivoglia violenza verso gli animali”.
La manifestazione partirà da Piazzale Aldo Moro a Vieste domenica 10 marzo, con ritrovo alle h. 10. Si stanno organizzando pullman e trasporti condivisi dalle zone limitrofe e per quanti non potranno essere presenti di persona per via della distanza l’Associazione chiede di esporre un lenzuolo bianco alla finestra in segno di solidarietà e di pace.
“Le indagini sono ancora in corso”, commenta Vincenzo D’Adamo, Vice Comandante Nazionale delle GEZ A.N.P.A.N.A. “Le nostre Guardie, unitamente ai Carabinieri di Vieste, stanno raccogliendo informazioni per risalire al colpevole o ai colpevoli di questo gesto scellerato. Il Comune di Vieste ha già confermato l’intento di costituirsi parte civile nel procedimento per il massacro di Tura, Chicco, Nerina, Lillo, Lele e Pepe, e ringraziamo i Carabinieri, il Sindaco di Vieste, Ersilia Nobile, l’Ufficio Ambiente del Comune di Vieste, le Istituzioni e tutti i cittadini e i volontari che da ogni parte d’Italia hanno espresso la loro solidarietà ai nostri colleghi. Confidiamo che i responsabili di questo atto vile e crudele possano essere individuati e assicurati alla giustizia e preghiamo chiunque abbia informazioni attendibili di recarsi alla Stazione dei Carabinieri di Vieste”. (04/2013 – S.R.)
* * * * * * * * * * * *
A.N.P.A.N.A.Associazione Nazionale Protezione Animali Natura Ambiente – nasce nel 1985 a Roma per volere di un gruppo di persone provenienti da esperienze diverse, ma accomunate dalla stessa passione per gli animali e la natura e dallo stesso desiderio di tutelarli e proteggerli. A oggi, A.N.P.A.N.A. conta 45.000 soci in tutta Italia, ed è presente con le sue sezioni territoriali in 18 Regioni, offrendo in questo modo una copertura pressoché capillare del territorio nazionale. Il nucleo delle Guardie Ecozoofile, coordinato dal Comandante Cav. Giuseppe Laganà, conta oltre 600 operatori, attivi per la prevenzione, l’informazione, la tutela e la salvaguardia di animali d’affezione, da reddito e CITES, nonché per la protezione dell’ambiente e della natura e come Protezione Civile in caso di calamità.
A.N.P.A.N.A. è una ONLUS, e dal 1998 è riconosciuta Associazione di Protezione Civile dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel 2004 arriva il riconoscimento da parte del Ministero dell’Ambiente quale Associazione di Protezione Ambientale, e finalmente nel 2007 il Ministero della Salute riconosce A.N.P.A.N.A. Associazione di Protezione Animale.

Dr.ssa Primula Meo, cell. 328 170 53 09 ufficiostampa@anpana.it
Dr.ssa Stefania Rivetti, cell. 347 086 58 90 redazione@anpana.it

Tags: , , , , , , , , , , ,

Leave a Reply