Radio

M13 – Si poteva salvarlo!!!

Nostra Ospite, la Dr. Alessandra Cappelletti Medico Veterinario specializzato in Animali Esotici o non Convenzionali che dir si voglia. Moltissime le cose da dire al riguardo la triste decisione di sopprimere il nostro beniamino M13. Era necessario? Cosa si poteva fare in alternativa? Ma soprattutto era davvero cosi’ pericoloso M13?
“Mah, mi sembra strano che M13 fosse cosi’ pericoloso. Se si pensa alla quasi totale innocuità di questo plantigrado nei confonti dell’uomo.
Infatti e’ si onnivoro, ma per il 60% vegetariano (germogli, gemme, frutti di bosco, frutta tipo mele), per il restante 20% insettivoro (formiche, api, insetti vari) e carnivoro per il 20 % (di cui in gran parte predatore di carcasse di animali morti).
Possiamo tranquillamente affermare che l’orso delle nostre Alpi rappresenta un pericolo remoto per l’essere umano (davvero rari sono i casi documentati di aggressione). Mi sento in dovere di tranquillizzare tutti coloro che amano soggiornare sulle alture montane e fare lunghe passaggiate, che il rischio di imbattersi in un orso e’ davvero remoto quasi nullo. Specie se si pensa che sono stati censiti 50 orsi, un arco montano che va’ dalla Francia fino alla Slovenia.”

Pochi orsi quindi, ed anche pacifici oserei dire, per cui voglio pensare che M13 sia stato soppresso per un motivo diverso da quello che ci e’ stato fatto intendere.
Quale poteva essere una strategia da mettere in moto per evitare che M13 si avvicinasse cosi’ tanto ai centri abitati?
“va detto prima di tutto che stiamo parlano di alture montane, e per centri abitati facciamo riferimento a poche case, nessun allarmismo quindi! In genere quando uno di questi Orsi Bruni si avvicina al centro abitato e’ perche’ ha un letargo leggero e vaga in cerca di cibo. Siamo in inverno e non c’e’ il cibo piu’ comodo a portata di mano. Per dissuadere l’avvicinamento in genere entra in campo la Guardia Forestale, che posiziona dei “bidoni dei rifiuti antiorso”.
Nel caso l’animale insista si passa a dissuasori sonori, spari a salve, ecc…Tutti metodi utilizzati con M13, ma inefficaci. Mi chiedo da quando tempo durava questa relazione ORSO/UMANO con M13 ?”

Ci sono molte cose da dire a tal proposito, mi pare ed io vi rimando all’intervista con la brava Dr. Alessandra Cappelletti su radiobau.it, non prima di stuzzicarVi con una domanda della bravissima Dr.Cappelletti “Le leggi italiane per Orsi come M13, prevedono che venga accolto in una struttura apposta e cmq ingabbiato. C’e’ quindi da chiedersi; Sarebbe stato meglio trasformare un animale selvatico in un prigioniero anziche sopprimerlo?”(Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply