News

DJ, rockers e pirati per Sea Shepherd Conservation Society

Guns& Roses, Metallica, Poison, Aerosmith, Motley Crue, Red Hot Chili Peppers, Adam Ant, questi alcuni dei Rockers di fama internazionale sostenitori di Sea Shepherd Conservation Society.
La nota organizzazione NO PROFIT fondata nel 1977 dal mitico Comandante Paul Watson , che si occupa della conservazione marina i cui membri amano autodefinirsi eco-pirati, navigano battendo bandiera nera in nome della quale vengono intraprese campagne basate sulla Carta Internazionale dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per la Natura del 1982 (United Nations World Charter for Nature) ed altre svariate leggi.
Lo scopo di tutte le loro campagne, naturalmente è la salvaguardia della fauna e degli ambienti marini.
SSCS, gode della stima di tutto il mondo, non solo di rocker come Tommy Lee che ha parlato della pratica del finning interrompendo un concerto per quasi 20 minuti e raccontando nello specifico che “ a 100 milioni di viene tagliata la pinna e poi vengono ributtati in mare per annegare, o morire di fame” certo il buon Tommy Lee ha ottenuto attenzione che dite?
Secondo un sondaggio recente inoltre ,pare che il 94% degli australiani si oppongano le operazioni di caccia giapponesi nel Santuario delle Balene dell’Oceano Meridionale e che inoltre circa Tre quarti dei cittadini australiani intervistati si e’ dichiarato disposto a boicottare i prodotti giapponesi per forzare la fine del massacro delle balene. Cosi’ ci chiedevamo, per caso anche da noi in Italia qualcuno sta facendo qualcosa?
Iniziate a consultare il sito www.seashepherd.it , ed ascoltate ogni punto ora le nostre “Notizie del Mare” aggiornatissime dal nostro Stefano Bragatto.
…e ricordate Vogliamo il mare blu ogni giorno!!! (Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , ,

Leave a Reply