Manifestazioni

La LIPU vola da Malpensa


EUROBIRDWATCH 2012: LO SPETTACOLO DELLA MIGRAZIONE AUTUNNALE IN SCENA SABATO 6 E DOMENICA 7 OTTOBRE
Torna l’evento dedicato al birdwatching in 70 “paradisi” degli uccelli selvatici in Italia.
Ospite di Eli Mirra per Radiobau Fulvio Mammone Capria presidente della LIPU… Bird Whatching questa parola strana che ci troviamo ormai di uso comune in Italia cosa vorra’ mai dire???
Semplicemente l’arte, la voglia, di osservare le creature con le ali piumate con le quale conviviamo, su questo pianeta.
Sparsi in tutta Italia i parchi e le oasi di ritrovo dell’EuroBirdWatch, ma Fulvio Mammone Capria ci invita ad alzare gli occhi anche in citta’, ed osservare i passeri che popolano i nostri centri abitati, a volte riescono a regalarci rari momenti di gioia, semplicemente osservandoli.

La natura e la migrazione autunnale degli uccelli saranno protagonisti sabato 6 e domenica 7 ottobre in oltre 70 “paradisi” degli uccelli selvatici, tra parchi, oasi e riserve del nostro Paese, in occasione delll’”Eurobirdwatch”, il più grande evento dedicato al birdwatching organizzato dalla LIPU-BirdLife Italia in collaborazione con Il Corpo forestale dello Stato.
L’evento, che vanta il patrocinio del ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del mare e di Federparchi, sarà illustrato sabato 6 ottobre nel Parco del Ticino (conferenza stampa a Lonate Pozzolo, ore 11,30) dal presidente LIPU Fulvio Mamone Capria, che presenterà anche in anteprima nazionale il “BiBiWu” (Bike Birdwatching), un carrellino per bicicletta utile per trasportare tutto il necessario per il birdwatching, dal capanno mobile all’attrezzatura per l’osservazione degli uccelli.
Il vicino aeroporto di Malpensa sarà inoltre il contesto ideale per parlare del progetto della terza pista e delle sue ripercussioni sull’ambiente, in particolare sulla brughiera di Gallarate, una delle più estese e meglio conservate del Sud Europa, dove Malpensa sorge e dove andrebbe ad espandersi ulteriormente a danno dell’habitat e di numerose specie come l’averla piccola e il succiacapre.
Sul territorio nazionale l’Eurobirdwatch si svolgerà su oltre 70 aree ad alto valore naturalistico, tra cui 28 oasi e riserve della LIPU (dalla Riserva Palude Brabbia, in provincia di Varese, all’Oasi Ca’ Roman, nella laguna di Venezia, fino all’Oasi di Carloforte, in Sardegna) cui si aggiungono 26 riserve naturali gestite dal Corpo forestale dello Stato e altri 20 “paradisi” del birdwatching scelti dai volontari delle sezioni LIPU, tra cui alcune tra le più importanti aree in Italia per il birdwatching come la foce dell’Isonzo, in Friuli-Venezia Giulia, le saline di Margherita di Savoia, in Puglia, la Riserva dei Pantani della Sicilia Sud orientale e tantissime altre aree protette dove osservare fino a 300 specie di uccelli selvatici (programma completo di tutti gli eventi al sito www.lipu.it).

Ai partecipanti più giovani, sempre alla Riserva Bosco Negri (Pv), è dedicata la presentazione del libro di Alessandra Sala “Dov’è finito Carlotto”, storia di un’amicizia tra una bambina e un allocco. Per tutti i partecipanti all’Eurobirdwatch, come ogni anno, vi sarà la possibilità di partecipare direttamente a un grande censimento europeo degli uccelli migratori che si terrà negli stessi giorni in oltre 35 Paesi europei della rete di BirdLife International.

Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply