Manifestazioni

22° Raduno Cani Simpatia a Milano Sfilata canina aperta a tutti, Chippa-Day (giorno del microchip gratuito)


A Radiobau, c’e’ Edgar Meyer di ritorno dalla sua trasferta genovese durata due anni. Tanti lavori svolti, tante le soddisfazioni, ed ora andiamo avanti con il lavoro sul territorio d’affezzione milanese. Parliamo dell’appuntamento piu’ caro a Diamoci la Zampa e GAIA Animale ed Ambiente.
L’appuntamento è a Milano (al Parco Forlanini, entrata Via Taverna), domenica 23 settembre, per il 22° Raduno Cani Simpatia.
Si tratta della sfilata canina organizzata dall’associazione Diamoci La Zampa, da 24 anni impegnata contro l’abbandono e il randagismo, nella splendida cornice del Parco Forlanini a Milano. La sfilata, aperta a tutti i cani e non solo a quelli di razza, è una “gara” dove pedigree, eleganza e acconciature non contano: conta solo la simpatia.

Vince, infatti, l’allegria: saranno premiati il più simpatico gigante (con la coppa “Taglie forti”), il più allegro “Pesi medi”, il più scavezzacollo “Mini” e il cucciolo più discolo. Ma ci sono anche il Premio Skizzo e Buonanotte, che vanno rispettivamente al cane che avrà sfilato trafelato e velocissimo e a quello che invece, durante la kermesse, se l’è presa decisamente comoda. Non mancano due premi tradizionali: quello “Fedeltà”, per il quattrozampe da più anni con il suo compagno umano e quello per il nome più buffo. La giuria avrà un occhio di attenzione per gli ex sfortunati: in palio ci sono anche le coppe “Più simpatico adottato da un canile” e, sempre commovente, il “Trovatello”, per il più “brigante” adottato dalla strada. Non mancherà, ovviamente, il Best in Show.

In giuria siederanno, senza prendersi troppo sul serio, esperti del mondo del volontariato animalista e dei media specializzati, tra i quali Alessandra Tranquilli di Virbac Salute Animale srl, sponsor dell’iniziativa, che regalerà a tutti i partecipanti un guinzaglio, gadgets e i suoi prodotti per la toelettatura, Paola D’Amico del Corriere della Sera, Lidia Cannatella di Topolino, Silvia Lupi di Pets&TheCity.
Saranno presenti anche l’assessora al Benessere animale del Comune di Milano Chiara Bisconti, Marco Anelli di CGTV Channel, Davide Cavalieri di Radio Bau e Claudia Ciotti dell’Ufficio Diritti Animali della Provincia di Milano.

Nel corso della manifestazione ci saranno anche dimostrazioni gratuite di agility e obbedienza. Tutti i partecipanti potranno avere una lezione gratuita di agility e obbedienza. Non solo: grazie ai veterinari della Asl di Milano domenica sarà anche il Chippa-Day: sarà possibile far tatuare gratuitamente il proprio cane, con contestuale iscrizione all’anagrafe canina. A disposizione dei partecipanti gli stand dell’associazione: gadgets, libri, magliette, felpe, guinzagli, giochini ecc, un angolo di pittura per bambini, che avranno anche l’opportunità di aderire all’iniziativa “un disegno anti-abbandono” promossa da Allegra Yes I am in collaborazione con BauBoys.tv, Gaia e Diamoci La Zampa (tutti i disegni verranno esposti durante la manifestazione), gli stand delle riviste Quattrozampe e Pets&TheCity (che distribuiranno a tutti i partecipanti una copia del mensile; Quattrozampe regalerà un abbonamento gratuito ai vincitori), un angolo – musica con le percussioni di Paco e Gimmy.

“La sfilata è un pretesto per passare una giornata in allegria con il proprio quattrozampe, ma anche per sensibilizzare e per raccogliere fondi per i trovatelli senza casa che l’associazione ospita in una pensione privata curandoli, vaccinandoli e cercando di farli adottare”, sottolinea Edgar Meyer, portavoce dell’associazione Diamoci La Zampa.

Le iscrizioni si fanno direttamente al Parco dalle ore 12 alle ore 15.00. La sfilata semiseria inizia alle 15.00 mentre le premiazioni (sono previste 25 coppe distribuite per le categorie “cuccioli”, “mini”, “medi”, “maxi” e “ritardatari”, oltre ai premi “speciali”) sono previste per le 17.30 – 18.00. “Insomma: in questa kermesse, per una volta, anche meticci, bastardini e trovatelli possono aspirare alla coccarda dei vincitori, sfilando accanto ai loro padroni con la stessa gioia e voglia di partecipare dei loro più quotati fratelli di razza”, conclude Meyer.
Tutti coloro che sfilano ricevono un attestato di partecipazione a ricordo della festa, la “bandana dell’amicizia” di Diamoci La Zampa per il quattrozampe, una paletta ecologica per le deiezioni, palloncini a go gò e una borsa-shopper di Virbac – Salute Animale contenente un guinzaglio e vari gadgets dell’azienda.

Per ulteriori inf. 333.8350786 – 339.2433225 – www.diamocilazampa.it

Info x giornalisti: 339.2742285

Tags: , , , , , , ,

One Comment

  1. davide.cavalieri says:

    Milano è stata domenica capitale del Cane Simpatia, con un successo travolgente.
    Hanno sfilato come autentici campioni gli oltre 200 quattrozampe che si sono dati appuntamento al 22. Raduno Cani Simpatia organizzato al Parco Forlanini di Milano dalle associazioni Diamoci La Zampa e Gaia Animali & Ambiente. Piccoli o giganti, coloratissimi o in “bianco e nero”, adottati, acquistati o trovati per strada, tutti però con un denominatore comune: sono loro i “padroni di casa” e ricambiano coccole e attenzioni con un’incredibile dose d’affetto e dedizione. Fino al punto di accettare, per una volta, di far contenti i “bipedi” e sfilare in una gara dove pedigree, eleganza e acconciatura non contavano. Contava, infatti, solo la simpatia, come hanno sottolineato gli speaker Marco Anelli di Caniegattitvchannel e Edgar Meyer di Diamoci La Zampa.

    “Best in Show” è risultato Max, fifone di prima categoria, adottato dal canile di Pinerolo da Valentina Prenna. Nel corso delle prove semiserie applausi e sorrisi hanno accompagnato le esibizioni dei cani più indisciplinati, anch’essi premiati con “attestati di disobbedienza”. Molti sono stati i premiati (25 coppe). Così, tra i vincitori, ci sono stati ad esempio Lola, di Valeria Lamperti, cha ha sfilato come un terremoto e ha conquistato il Premio Skizzo per la velocità di sfilata. La manifestazione ha avuto anche i suoi momenti commoventi. E allora Romi, da 14 anni accompagnatore a quattrozampe di Ernesto Saldini, ha avuto il “Premio Fedeltà”, mentre Trippy, trovata per strada a Milano 13 anni fa, è stata premiata con la coppa del “Più fortunato trovatello”, e Leon, di Franco Emanuelli, è stato premiato come il “Più simpatico adottato da un rifugio”: queste coppe per premiare le famiglie che, con il gesto dell’adozione, hanno compiuto un gesto di generosità ricavando affetto per la vita intera.

    Ma tanti altri hanno vinto le ambite coppe: come Quina, di Paola Pedroni, che ha guadagnato il premio “Grand e Gross” superando di misura Bart, di Elena Di Caliara, che ha messo le enormi zampone sul secondo posto delle Taglie forti; Rex, ex randagio rumeno di Michele Alincai, che si è aggiudicato la targa di più scavezzacollo cucciolo in gara, Lilli, di Chiara Sabatini, che ha portato a casa il trofeo per le taglie mini, Yuma, di Pierluigi Vietti, vincitore nella categoria “Pesi Medi”; tutti sono stati premiati da Alba Perrone, presidente di Diamoci La Zampa, da Paola D’Amico del Corriere della Sera, da Silvia Lupi di Pets&theCity, da Alessandra Tranquilli di Virbac Salute Animale (sponsor dell’iniziativa) e da Lidia Cannatella di Topolino.

    “Si è trattato di una sfilata canina insolita”, commenta Edgar Meyer, portavoce di Diamoci La Zampa, “senza giuria in giacca e cravatta, e senza cagnetti obbligati a sfilare con eleganza e formalità: una vera e propria allegra brigata. La festa, occasione di gioco e divertimento, ha dato anche l’opportunità di parlare di abbandono, prevenzione del randagismo, di fare microchip e iscrizioni all’anagrafe canina grazie alla presenza dei veterinari Asl di Milano”.

    Spettacolo nello spettacolo sono stati i bimbi che hanno aderito alla campagna antiabbandono “Allegra Yes I am” promossa dai Bau Boys, Gaia e Diamoci La Zampa, che hanno riempito la giornata di colori e di disegni sul rapporto uomo – altri animali. L’augurio è che la simpatica atmosfera dello spettacolo abbia stimolato negli spettatori un risveglio delle coscienze e fatto nascere un po’ di rispetto per quei cani che non vantano parentele illustri o discendenze documentate, ma, al pari dei fratelli blasonati, hanno un insopprimibile istinto di fedeltà per il loro padrone.

Leave a Reply