Radio

Diritti e Doveri alla portata di Tutti – con l’Avv. Claudia Taccani


A Radiobau, la sorridente Avvocato Claudia Taccani, pronta ad insegnare Diritti e Doveri del mondo degli Animali e naturalmente per rispondere ad i nostri ascoltatori.
Capita spesso che coppie di vario tipo, LUI e LEI, LUI e LUI, LEI e LEI, dopo aver trascorso un certo periodo della loro vita insieme si dividano, oltre a tutti i problemi legati a generi materiali si aggiunge spesso il doloroso onere di decidere a chi va’ il “testimone peloso” di quesa storia d’amore.
Cane, gatto, coniglio o qualunque altro animale da compagnia, diventano sempre piu’ spesso spunto per litigi e vendette personali.
A questo va’ aggiunto che come capita spesso in una coppia, uno dei due componenti si fa’ carico di spese onerose per la salute del piccolo esserino, per poi magari vederselo portare via. O ancora; il cane e’ di LUI ma era piu’ affezzionato a LEI!
Cosa fare quindi, per evitare di incappare in questo ORRIBILE gioco psicologico del “il gatto e’ mio e basta!!!”
La nostra amica Lidia, con un grande sorriso mi confessa “Abbiamo fatto un documento e nel caso la storia finisca, siamo d’accordo che il cane resta a me”
Ed e’ proprio cosi’ che va’ fatto, dice l’Avvocato Taccani; va’ stipulato un documento, nel quale di comune accordo si siglano quali sono le nostre intenzioni in caso di divisione della coppia. Una settimana a testa, oppure semplicemente di poterlo vedere quando vi manca. Potete decidere addirittura di continuare a dividerVi le spese importanti relative al mantenimento del piccolo o grosso testimone della vostra storia d’amore infranta. Ricordate che Vi deve stare a cuore solo il benessere di Fido, Micio o Bunny, e non badate al vostro egoismo.
(Davide Cavalieri)

p5rn7vb
Tags: , , ,

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>