SOS BAU

Leon’s Pug Rescue Salvacarlino a Radiobau


Ospite a Radiobau lo staff di Leon’s Pug Rescue Salvacarlino con tanto di una rappresentenza di esemplari salvati. Ed eccoli i nostri ospiti, gli umani con le loro brave Tshirt e i Carlini a spasso per lo Studio.
Perche’ abbiamo invitato un’ associazione che si occupa di Carlini? Bella domanda!!!! Forse la risposta vi piacera’ di meno…
Perche’ dietro a questi musetti buffi e stralunati, spesso si nascondono storie di abbandoni, di sfruttamento della razza, e…udite udite ABBANDONO al pari di qualunque altro cane!
Ed ecco Barbara Glaviano accompagnata da una parte del suo staff nel nostro studio. “Principalmente ci occupiamo di cani adulti se non addirittura anziani, e’ per questo che siamo un rescue!!!” dice Barbara con un certa preoccupazione “la gente a volte sembra pensare che adottare tramite noi sia un modo per avere gratis il cane della razza desiderata; non è affatto così. Lo scopo della nostra associazionw non è dare un Carlino a chi lo desidera, bensì dare ad un Carlino proveniente da situazioni non idonee o difficili, una famiglia realmente adatta a lui .
La missione principale del nostro Rescue, e’ di occuparsi di Carlini in difficolta’, e di poter donare a loro una seconda possibilita’ di vita


E’ quindi importantissimo sensibilizzare le persone che “non possono tenere più il loro carlino” a non pubblicare annunci su siti generici o commerciali ( purtroppo capita spessissimo), o prendere altre inziative poco sicure. Troppo spesso infatti, a Leon’s Pug Rescue Salvacarlino capita di dover intervenire in casi dove il Carlino in questione era già stato ceduto a seguito di iniziative private o in assenza di controlli specifici magari due o tre volte, prima di poter essere segnalato all’associazione, arrivando quindi ad una adozione finalmente idonea e definitiva.
Ecco vi ho visti, state storcendo il naso!!!! Quali controlli andranno mai fatti vi state chiedendo!!! Diciamo che il Carlino dietro a questo carattere gioviale e “sorridente” nasconde problematiche importanti, relative a specifiche esigenze di cura sia quotidiana che legata a tutte le loro “debolezze” derivanti da una particolarissima costituzione fisica, e problematiche contestuali, relative alla sua indole “simbiotica”, che non lo rendono adatto a tutti indistintamente.
Questo naturalmente può essere detto di ogni cane, e i controlli e la serietà con cui vengono gestiti gli affidi devono o dovrebbero essere gli stessi per tutti.
Tuttavia quello che noi garantiamo ad ogni carlino a noi affidato è un adottante non soltanto “idoneo”, ma anche ,come diciamo noi, ” carlino consapevole”; la conoscenza diretta e personale della razza è un requisito prioritario e altamente preferibile per tutte le nostre adozioni, oltre alla verifica di idoneità in base a criteri specifici.
Questo naturalmente non vuol dire che chi non ha mai avuto un carlino non possa essere o diventare un ottimo “genitore”, o proprietario che dir si voglia; ma per le nostre adozioni cerchiamo di limitare al massimo ogni tipo di incognita dovuta a inesperienza,in considerazione delle caratteristiche fisiche e caratteriali del carlino, e dell’esperienza necessaria richiesta per questa razza soprattutto se proveniente da situazioni di abbandono\maltrattamento\cambio di famiglia, come sempre nel nostro caso.
E’ da considerarsi un cane delicato quindi? Diremmo proprio di si! “E’ gia’ successo di non riuscire ad intervenire a tempo sia presso privati che in strutture dove ci era stato segnalata la presenza di un Carlino, e questo e’ costata la vita al piccolo animale… a volte putroppo ci scontra con una incomprensibile chiusura nei confronti delle modalità operative di un’associazione rescue, o con delle lungaggini burocratiche inutili, mettendo a rischio la vita del cane”

La prossima volta che siete in giro per la citta’ e vedete a spasso un Carlino, fermatevi a pensare da dove arriva, se ‘e felice, e soffermatevi a pensare “sta vivendo la sua seconda vita?” … e se fosse capitato a voi!
Per essere il primo appuntamento con i Carlini, di cose ne abbiamo dette tante e torneremo a parlare di questi piccoli esserini, pacioccosi, rumorosi che sembrano sempre dei monelli…SEMBRANO!!!!!!
www.leonspugrescue.com per entrare nel mondo dei Carlini meno fortunati, ma che grazie al tuo aiuto avranno una seconda vita. (Davide Cavalieri)

Tags: , , , , ,

Leave a Reply