Libri

Premio Braille 2012 alla scrittrice Amelia Impellizzeri


E’ un grandissimo piacere per noi di Radiobau, comunicare la notizia che ad un nostra grandissima amica come la scrittrice Amelia Impellizzeri, viene assegnato il prestigioso Premio Braille.
Iniziamo parlandovi di Amelia, una scrittrice emozionale, nota ai nostri ascoltatori ed a tutti gli italiani per “I nostri amici narrano altre storie” , noto libro che raccoglie una incredibile raccolta di varie storie accumunate dall’amore verso gli animali.
Vi consiglio ancora una volta, se non lo avete ancora fatto, di leggerlo e lasciarVi rapire dalle emozioni che usciranno dalle parole. Del resto noi di Radiobau abbiamo definito Amelia Impelizzeri “la scrittrice con l’anima, degli animali”… Si c’e’ un po’ di gioco di parole, ma siamo certi che sara’ gradito!
L’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, un universo di circa un milione e mezzo di persone, organizza ogni anno un evento musicale all’interno del quale consegna il Premio Louis Braille alle personalità della politica, del giornalismo, della cultura, alle istituzioni ed alle imprese, che assumono iniziative a favore dei ciechi e degli ipovedenti.
Il premio consiste nella consegna di una medaglia d’oro con il profilo di Louis Braille da un lato e dall’altro la scritta “Vinse il buio indicando ai ciechi le vie della cultura”.
Quest’anno la Direzione Nazionale ha deliberato di assegnare ad Amelia Impellizzeri uno dei cinque Premi per “aver dimostrato grande sensibilità nei confronti delle persone con disabilità visiva ed evidenziato la funzione sociale del cane guida, prezioso compagno di libertà dei ciechi.”
L’edizione del 2012 avrà luogo a Roma la sera del 31 luglio, alle 21, presso l’Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi, dove si esibiranno cantanti di fama internazionale. La manifestazione sarà ripresa dalla RAI e mandata in onda il 16 agosto in seconda serata su RAI UNO.
Amelia, siamo tutti con te, uniti dalla piu’ grande delle emozioni!!!!
(Davide Cavalieri)

Tags: , , , , , , , ,

Leave a Reply