Radio

Quattro zampe, sopra e sotto il Trono (Un viaggio tra i migliori amici dei sovrani più famosi della nostra storia)


Quattro Zampe, sopra e sotto il Trono con Enrico Ercole; Su Radiobau, tutti i giorni alle 09:20 – 15:20 – 19:40 Il giornalista e storico del costume Enrico Ercole ci conduce nel favoloso mondo delle corti d’Inghilterra, Austria e Francia alla scoperta di tre (e più) teste coronate che condivisero i fasti della corte con cani e gatti.

Dietro a un grande monarca si nasconde spesso un grande… cane.
E’ a tutti nota, infatti, la passione di Elisabetta II per i suoi amatissimi Corgie, ma pochi sanno che suoi illustri predecessori condivisero il trono britannico con più di un quattrozampe. Si potrebbe infatti parlare dei cani da caccia di Enrico VIII, che avevano l’onore di dormire ai suoi piedi quando ai cortigiani più blasonati era quasi vietato guardarlo in faccia, per passare poi ai King Charles Spaniel che devono il loro nome all’amore incondizionato di ben due monarchi inglesi: Carlo I e Carlo II.
E che dire di quel cagnetto spaurito che sbucò dalle vesti di Maria Stuarda appena dopo la brutale decapitazione della sua amata padrona? Si arriva così all’Ottocento della regina Vittoria, cinofila irriducibile che non muoveva un passo senza i suoi fidatissimi amici, ma che imparò anche ad amare i gatti patrocinando la prima Esposizione Felina della storia nel 1871. La sua “Stufetta Bianca” era una gatta persiana molto raffinata e affettuosa!
Si torna così, chiudendo il cerchio, ad Elisabetta II che, stando ai suoi biografi più accreditati, pare sorridere solo quando parla di cani e cavalli!
Un’altra sovrana amante dei cani fu Elisabetta d’Austria, a tutti nota come “la principessa Sissi”: ben lungi dall’essere la principessina mielosa impersonata da Romy Schneider, fu infatti una sovrana anticonvenzionale che amava stupire tutti presentandosi con enormi cani al guinzaglio, dai San Bernardo agli Irish Wolfhound! Non manca all’appello un’altra sovrana celeberrima: parliamo di quella Maria Antonietta che importò in Francia la moda dei Carlini e i cui gatti Angora, mandati in America per paura della Rivoluzione, secondo una curiosa leggenda, si sarebbero accoppiati con i procioni del Maine dando i natali alla razza Maine Coon!
Insomma, quattrozampe prestigiosi sopra e sotto il trono! (Enrico Ercole)

Tags: , , , , , , , , , ,

Leave a Reply