Food

Pasqua Cruelty Free, by GrandeCerchio

“La nostra cucina vegetariana nasce dal desiderio di esplorare nuovi sentieri diretti all’amore per la buona tavola, nel rispetto della nostra Madre Terra. Così scegliamo ogni giorno ingredienti biologici, metodi di preparazione che permettano ai prodotti di mantenere le proprie qualità organolettiche e soprattutto pensieri improntati al rispetto della Natura. Il nostro scopo è quello di proporre una cucina di pace basata sul ritmo delle stagioni, unita al piacere dello stare a tavola. Offriamo pane e pizze a lievitazione naturale, paste fatte in casa, deliziosi dolci vegan, il nostro mitico kebab vegetariano, falafel, insalate, risotti e altri cereali integrali con frutta e verdura di stagione e molto, molto altro ancora!”
Così non potevamo mancare sul sito di RadioBau, con qualche piatto “di pace” per arricchire i vostri menù delle feste, nel rispetto di tutti gli esseri viventi!
Ed ecco le nostre idee per un menu’ che non fa’ male a nessuno!
Le ricette sono a cura del laboratorio di cucina bio vegetariana godereccia di …alGrandeCerchio e i testi e le foto di Caterina MoscaCalzoncini di cipolla rossa di Tropea e salsiccia vegetale

Ingredienti
700 g di pasta per pizza (vedi pag)
1 kg di cipolle rosse di Tropea
50 g di Salsiccia vegetale
10 g di zucchero grezzo di canna
60 g di olio extravergine d’oliva
½ bicchiere di vino bianco
Sale e pepe
ProcedimentoMondate e affettate le cipolle. In una casseruola brasate le cipolle con l’olio, lo zucchero di canna e un pizzico di sale. In una padella antiaderente, rosolate la salsiccia vegetale tagliata a cubetti, quindi sfumate con il vino bianco e infine unitela alla cipolla brasata. Lasciate raffreddare. Stendete la pasta pizza sulla spianatoia con il mattarello. Con l’aiuto di un «coppapasta» rotondo ritagliate dei dischi di pasta (potrete anche utilizzare una tazza). Disponete al centro di ogni disco un cucchiaio di ripieno. Ripiegate il disco su se stesso in modo da ottenere delle mezze lune. Con la semplice pressione delle dita chiudete la parte tonda. Friggete in olio abbondante e servite i panzerotti ben caldi.

Scialatielli con fagiolini, pinoli, uvetta e pomodori “al sole”

Ingredienti
500 g di scialatielli fatti a mano (vedi pag. )
300 g di fagiolini
1 cipolla bianca media
olio
35 g di pinoli
25 g di uvetta sultanina
50 g di pomodori secchi sott’olio
½ bicchiere di vino bianco
ProcedimentoMondate e spuntate i fagiolini, quindi tagliateli a tocchetti. Scottateli in acqua bollente per circa un minuto, avendo cura di scolarli rapidamente e immergerli tempestivamente in acqua fredda. Questa procedura è necessaria per mantenere brillante il colore dei fagiolini! Poi lavate e sfogliate la cipolla, tritate finemente e, in una casseruola, soffriggete in due cucchiai di olio. Sfumate poi con il vino bianco. Nel frattempo ammollate l’uvetta in un bicchiere di acqua calda e, quando risulterà ben morbida, scolate. Aggiungete l’uvetta, i pinoli e i pomodori secchi nella padella e saltate per altri 2 minuti a fuoco vivo. In una pentola, cuocete gli scialatielli in abbondante acqua salta per 4 minuti. Una volta scolati, unite scialatielli e condimento e servite ben caldo.

Arrosto di seitan con zucchine novelle trifolate

Ingredienti per 4 persone
600 gr di seitan (pezzo intero)
1 cucchiaio di tamari
1 cucchiaio d’olio e.v.o.
1 spicchio d’aglio
½ cipolla
1 carota
2 bicchieri di vino bianco
1 gambo di sedano
rosmarino e salvia
pepe e sale q.b.
per il contorno: 8 zucchine novelle, 1 spicchio d’aglio, 1 mazzetto di prezzemolo, sale e pepe nero q.b., 2 cucchiai di olio e.v.o.
ProcedimentoLavate bene la cipolla, le carote e il sedano, sbucciando la prima e spazzolando bene le seconde. Mettete le verdure intere in una teglia. Mescolate l’olio e il tamari unendo sale e pepe e con il condimento ottenuto “massaggiate” il seitan. Disponete la carne vegetale nella teglia dove riposa la verdura e innaffiate il tutto con il vino. L’arrosto dovrà cuocere il forno preriscaldato a 180° per 30 minuti. Quindi sfornate, separate il seitan dalle verdure e, dopo averlo poggiato su una nuova teglia antiaderente, continuate la cottura per altri 30 minuti. Le verdure e gli odori andranno nel frattempo frullati, dando vita così il sugo dell’arrosto. Mondate e affettate a rondelle le zucchine. Scaldate due cucchiai di olio in una padella, aggiungete l’aglio sbucciato e saltatele per circa 8 minuti. Quindi spolverate con sale, pepe e il prezzemolo mondato e tritato. Al termine della cottura dell’arrosto, scaloppate (vedi pag.), disponete nel piatto qualche fetta a ventaglio, irrorate con il sugo ed infine le zucchine trifolate. Servite ben caldo.

Bianco Mangiare al limone in crema di fragole fresche

Ingredienti per 4 persone
200 g di latte di soia
200 g di panna di soia
1 cucchiaio di sciroppo d’agave
1 cucchiaio di agar agar
scorzaa di 2 limoni
600 g di fragole
4 foglioline di menta per guarnire
Procedimento
Versate il latte, la panna, lo sciroppo, l’agar agar e la scorza di limone in una casseruola. Mescolate con costanza, portando il composto a ebollizione. Abbassate la fiamma e lasciate sobbollire dolcemente per qualche minuto.Versate quindi il composto ancora caldo negli stampini e lasciate raffreddare in frigorifero. Mondate le fragole e dividetele in due parti: la prima dovrà essere frullata, mentre la seconda verrà tagliata a dadini. Capovolgete gli stampini sul piatto da portata, ricoprite il bianco mangiare con la crema di fragole e guarnite con la piccola macedonia e una fogliolina di menta.

E se non avete voglia di cucinare il Grande Cerchio e’ aperto anche il giorno di Pasqua!!!!

…alGrandeCerchio Ristorante di Cucina Naturale
via Buonarroti, 8
20145 Milano
02.48004737 info@algrandecerchio.it

Tags: , , , , ,

Leave a Reply