Pet Food

Educazione Alimentare:

  • A seguito del mese della prevenzione, e’ emerso che i nostri animali di casa spesso sono un po’ sovvrappeso.
    Quante volte vi siete fatti le domande che trovate sotto??? A Radiobau vi diamo anche le risposta!!!Qual è la quantità di cibo più adatta per il mio animale domestico?
    La giusta quantità di cibo da dare al proprio animale domestico è soggetta a diverse variabili tra cui la specie, l’età, lo stato fisiologico e la taglia. La quantità corretta può dipendere anche da fattori come la sterilizzazione o il tipo di attività fisica che svolge l’animale. Ogni animale domestico ha una storia e una situazione ben precisa e vista l’importanza del tema per la salute, è importante fare un quadro specifico dell’animale rivolgendosi ad un veterinario o ad un nutrizionista che valuteranno caso per caso.

Quante volte al giorno devo dar da mangiare al mio animale domestico?
Ogni animale domestico ha esigenze differenti. Se si tratta di un cane, in generale è consigliabile dargli da mangiare una o due  volte al giorno. Se il cane è un cucciolo, il cibo va somministrato dalle tre alle quattro volte al giorno.
Per il gatto, generalmente si può lasciare la dose giornaliera a disposizione dell’animale, che la consumerà durante il giorno (nel caso di alimento secco).La quantità di cibo va somministrata in funzione del tipo di prodotto che viene utilizzato ed è necessario seguire le dosi indicate sulla confezione.

Posso dare al mio animale domestico delle crocchette anche fuori dagli orari prestabiliti?
Nutrire il nostro animale domestico con un cibo sano, formulato secondo i criteri più avanzati, utilizzando ingredienti selezionati e di elevata qualità garantisce che l’alimentazione risponda alle necessità nutrizionali senza ulteriori integrazioni. Tuttavia può essere utile dare all’animale piccoli snack per migliorare il feeling o educarlo a comportamenti corretti. Piccoli snack dati come ricompense e premi o in momenti di gioco, non rappresentano un problema per la salute. E’ importante non far diventar diventare un’abitudine e soprattutto non esagerare con le quantità: abituare l’animale domestico utilizzando il cibo in senso ludico e prolungare questi momenti potrebbe aumentare il rischio di farlo ingrassare. Una modalità di gioco alternativa è rappresentata da appositi giochi in commercio studiati per distrarre ed aiutare l’animale ad esercitare l’agilità e gli istinti naturali, garantendo il massimo del divertimento.

Con quali alimenti posso iniziare lo svezzamento del mio gattino?
E’ importante scegliere il giusto alimento che garantisca il corretto apporto nutrizionale per favorire la crescita del gattino e in commercio sono disponibili numerosi alimenti sviluppati appositamente per loro. Questi alimenti contengono il giusto apporto di tutti gli elementi necessari per consentire lo svezzamento dei gattini favorendone il corretto sviluppo: livelli elevati di proteine e di apporto calorico in proporzioni ottimali per sostenere la crescita di un gattino sano e snello, livello di carboidrati ridotti per aiutare il sistema digestivo ad assorbire le sostanze nutritive dagli alimenti e ottenere un’eccellente consistenza delle feci, livelli elevati di calcio e fosforo per contribuire alla formazione di denti e ossa robusti e sani. Esiste addirittura un alimento, particolarmente evoluto ed unico in commercio, che contiene colostro – il primo latte materno ricco di anticorpi naturali – per supportare il sistema immunitario ancora immaturo nel gattino e in un momento critico nel quale l’animale può essere più facilmente colpito da malattie infettive. Per i gattini che presentano o hanno presentato problemi di intolleranza o sensibilità è meglio preferire alimenti contenenti un numero limitato di fonti proteiche e con olio di pesce per sostenere lo sviluppo del cervello e della funzione visiva.

Tags: , , , , , , , , ,

Leave a Reply